Un bianco vestito per Marialé

Un bianco vestito

per Marialé



Non puoi credere che lei ti ami. Le abbiamo offerto esemplari d’uomo che con l’amore non hanno niente da spartire

Forse una delle morti più grottesche del cinema. Due amanti in un prato. Il marito che li scopre e fa fuoco e poi si spara. Davanti alla figlioletta. L’amante, interpretato da Gianni Dei, totalmente nudo, vola in aria come se fosse stato colpito da un bazooka.

Inizia così “Un bianco vestito per Marialé” di Romano Scavolini più noto per lo splatter “Nightmare” del 1981. Qui nel 1972 è alle prese con un thriller che segue la moda dell’epoca, entrando nel genere gotico e nella scia di Bava/Argento.
Scavolini non è niente male, sia dietro la macchina da presa sia alla fotografia e sebbene le atmosfere non siano di certo inno...

Read More

Twins of Evil

Twins of Evil


One Uses Her Beauty For Love! One Uses Her Lure For Blood!

Il sempre caro Peter Cushing se ne va in giro a dar caccia alle streghe ed è puritano fino al midollo. E crea un personaggio antipatico fin dalle prime scene, che diventa odioso, a dir poco, quando cerca di obbligare le nipoti Maria e Frieda ad andare in giro meno scollate e soprattutto vestite di nero.
Che poi il suo modo di fare sia solo per proteggere la comunità locale è vero, ma cerca di toglierci il piacere di vedere Mary e Madeleine Collinson in tutta la loro bellezza. Le gemelle Collinson per la precisione. Da Malta. Le prime gemelle a posare per Playboy, protagoniste di un’interessante scena in “Some Like It Sexy” e in seguito, di qualche altro filmetto oltre a questo terzo e ultimo capitolo della...

Read More

I walked with a Zombie

I walked with

a Zombie


These people are primitive. Things that are natural to them might shock and horrify you.
I’m not easily frightened.
That may be the pity of it.

“I walked with a Zombie” è un titolo che ci è sempre piaciuto parecchio. Perché apre a un immaginario infinito, che fa venire in mente un sacco di domande su chi, quando, come e perché, qualcuno ha camminato con uno zombie.
Va detto che la visione di questo film del 1943, smorza in un certo senso le aspettative da fanatici dell’horror, perché siamo ancora lontanissimi dall’icona dello zombie marcescente che conosciamo. Trattasi in ogni caso di un capolavoro, che fa parte più di un filone psicologico, poco horror, più thriller e con un po’ di melodramma.

Quindi gli zombie, che sono comunque presenti (uno o...

Read More

The Deuce

The Deuce


The judges are not trying to decide whether or not something is too dirty, only whether it has any…socially redeeming value

Una serie sulle “origini del porno” è per questo sito, un’idea molto interessante. Se poi, come ovvio, tutto è ambientato negli anni settanta, in una delle città culturalmente più attive, questa diventa una serie semplicemente imperdibile. Il nostro problema però è che tendiamo a mitizzare gli anni settanta, pensando che fosse tutto un proliferare di idee spiazzanti, tra feste, Andy Warhol, locali alla moda, gente divertente e un po’ folle, vestita con camicie con il colletto a punta e con i baffoni. Ma in realtà c’è molto altro sotto, come brillantemente descritto in “The Deuce” serie di otto puntate, ideata da George Pelecanos e Da...

Read More

Agente segreto 777 – Operazione Mistero

Agente segreto 777 –

Operazione Mistero


Vidi una luce abbagliante. Poi non ricordo più nulla.

L’oggetto del desiderio è così straordinario che sicuramente ci darà colpi di scena, sparatorie, esplosioni e frizzi e lazzi. Pensate: un certo Prof.Keller ha sintetizzato una formula chimica capace di ringiovanire le cellule umane e che può anche riportare in vita i morti, senza controindicazioni, se presi entro due ore dal decesso. Fantastica. Purtroppo però la sua formula si basa sull’energia nucleare e siccome (per motivi di copione) il processo non può rimanere segreto, i cattivi rubandola, potrebbero facilmente produrre energia nucleare e costruire le solite bombe atomiche per dominare il mondo.

Il tutto è molto suggestivo non vi pare? Se poi aggiungiamo che il nostro prota...

Read More

Fear The Walking Dead

Fear The Walking

Dead

la paura è che continui ancora per molto

Piccola storia triste di speranze disilluse. È da febbraio 2016 che guardo con passione “Fear The Walking Dead” lo spin-off di “The Walking Dead”, perché spero che di assistere a un evento che aggiunga qualcosa alla saga dei morti che camminano della premiata ditta AMC. Ma niente.
E non è colpa mia o della spasmodica voglia di vedere dove la cattiveria umana possa andare o di come gli zombi possono mangiare “i morti che camminano”, ma è di chi ha creato l’attesa e instillato le false speranze. Perché ricordo bene che “Fear The Walking Dead” fu annunciato come un prequel del suo fratello maggiore e che doveva essere una serie che indagava sulle cause di questa invasione...

Read More

Acapulco, prima spiaggia… a sinistra

Acapulco,

prima spiaggia…

a sinistra


Viva le donne che son come l’acqua santa
Quando le tocchi il miracolo non manca!

Il titolo più giusto è “Morti di figa”, molto più rappresentativo di “Acapulco, prima spiaggia… a sinistra” o di “Facciamo del nostro peggio”, quello in lavorazione. In ogni caso Sergio Martino mostra ancora una volta la sua grande versatilità e la sua capacità di essere al posto giusto al momento giusto, perché questa commedia del 1983 esce quasi in contemporanea con “Sapore di Mare” dei Vanzina, di cui sembra la parodia, con ambientazione emiliano/romagnola.

Protagonisti assoluti il duo comico bolognese Gigi Sammarchi e Andrea Roncato, più noti come Gigi e Andrea da qualche anno già famosi grazie alla Tv e a qualche film (Andrea Roncato in qu...

Read More

Blood Mania

Blood Mania


We cannot be responsible if you never sleep again!

Quelle belle sorprese che ci piacciono tanto. Tipo quando guardi un film che ha un pessimo titolo come “Blood Mania”, con un regista subentrato all’ultimo e non hai grandi speranze, ma alla fine ti accorgi che sei di fronte a un “B movie” più che dignitoso.

Le sorprese però piacciono di meno a Victoria Waterman che dà di matto quando le viene detto che suo padre le ha lasciato solo la casa. E nient’altro. Diventa isterica, impazzisce e poi perde la testa, perché lei a quell’eredità ci teneva parecchio e tra l’altro ha pure ammazzato il vecchio e disabile padre provocandogli un infarto e dandogli un sorriso alla Joker.

Beh che i soldi le facessero comodo era vero, ma lo erano soprattutto per dissetare la su...

Read More

Hounds of Love

Hounds of Love


I’ll tell you what. How about… you and I… go in there right now and show her who’s running the show? Come on, Evie. That’s why she’s here. Let’s make the most of her. Together. Like we always do…


Sembra un argomento che stuzzica la fantasia di sceneggiatori e registi australiani, quello degli omicidi che hanno colpito la società locale. Film che ripropongono gli avvenimenti o che dichiarano di ispirarsi a brutali fatti di cronaca. “Wolf Creek” del 2005, con un sequel e una serie TV, “Snowtown” del 2011 e anche “Hounds of love”. Un fatto che qualcuno non vede di buon occhio, dal punto di vista del rispetto delle vittime e del rischio di mitizzare la figura dei carnefici.

Nel caso di “Hounds of love” l’esordiente autore e regista Ben Young dichiara, per...

Read More

When Dinosaurs ruled the Earth

When Dinosaurs

ruled the Earth


– M’kan.
– Neecro, neecro.

La preistoria come tutti l’abbiamo immaginata. Donne bellissime in vestiti succinti, uomini palestrati e barbuti da far invidia agli hipster. Il problema è che si sacrificavano le bionde al Dio Sole (ma che spreco!), ma per il resto era una festa via l’altra, almeno fino all’intrusione di qualche dinosauro che mordeva a destra e manca.
Bastano quattro righe, se ce ne fosse bisogno, per capire che di certo l’obiettivo di questo meraviglioso film della “Hammer Films” non era quello di rievocare un periodo storico, ma di fare un qualcosa di movimentato e molto ammiccante.

Così l’affidabile Val Guest scrive e dirige un film molto divertente, parte di un piccolo filone preistorico della casa inglese, che per una volta...

Read More