Desideri e voglie pazze di tre insaziabili ragazze

Desideri e voglie

pazze

di tre insaziabili

ragazze

 

-Quando la vostra povera madre morì, le promisi che vi avrei sistemato convenientemente ed è una promessa che voglio mantenere
-E allora procuraci due mariti zia
-Sì…ma devono essere due mariti coi fiocchi, non dimenticatevi che siete vergini!

Ci sono tre grazie. Una bellissima bionda di nome Angelica Ott, una seducente castana che si chiama Barbara Capell e c’è una ventenne bruna di nome Edwige Fenech. Il titolo quello italiano è molto pruriginoso (di certo di più dell’originale) e giochiamo pure sui doppi sensi, perché siamo nel 1969.
Tutto insieme suona molto, ma molto, interessante. Ma finisce qui. E spiace sottolineare che il picco di erotismo, nonostante le premesse, si ha nel titolo più che in ogni altra cosa. In fin dei conti possiamo anche chiudere un occhio perché questa è una leggerissima e godibilissima commedia, per così dire, birichina. Qualche tetta e un paio di chiappe, roba che oggi passerebbe in prima serata, ma che all’epoca causò il divieto ai minori di 18 anni, sia in Germania, patria d’origine, sia in Italia, dove uscì nel 1971. Girato a Grein nell’alta Austria dietro alla macchina Desideri e voglie pazze di tre insaziabili ragazzeda presa c’è il cecoslovacco Joseph Zacar, un regista che ha alternato lavori impegnati a commedie commerciali cercando sempre la qualità. E si vede, nella cura della ricostruzione degli ambienti, nei costumi e nel tentativo di costruire una storia solida. Zacar riesce nell’intento, creando, come già detto, una graziosa commediola ambientata nel 1800, tra nobili, cavalieri e affascinanti popolane.

In Francia c’è un castello conteso dai due inquilini: il Colonello De La Roche e il Conte D’Alsay. Tutto si dividono maggiordomo di nome Philippe, incluso. E sono in competizione sempre su tutto. A questa già problematica situazione si aggiungono svariati personaggi che creano gli immancabili fraintendimenti e i vari siparietti. Ci sono le lavandaie Babette e Monique, la cui zia cerca di farle maritare, c’è Blande la fidanzata dimenticata di De La Roche e Renè nipote di D’Alsay. Equivoci, scambi di coppia, scherzi Desideri e voglie pazze di tre insaziabili ragazzepesanti, lenzuola calde, fino al colpo di scena finale.

Ai nostri occhi “Desideri voglie pazze di tre insaziabili ragazze” appare un po’ stantio e soprattutto lento. Se lo immaginiamo nella sua epoca, mostra invece una certa maniera di fare cinema e una certa cura nelle immagini e nella storia, una cosa che molte altre commedie dell’epoca o di poco successive non hanno nemmeno lontanamente.

Il cast è composto da ottimi professionisti che creano personaggi divertenti che ben si sposano con la storia movimentata. Il grande Sieghardt Rupp più noto come Esteban Rojo di “Per un pugno di dollari” ed Ernst Stankovski sono i due nomi famosi che portano qualità nel film. La bellezza invece è a Desideri e voglie pazze di tre insaziabili ragazzecarico dalle tre protagoniste: Edwige Fenech, Angelica Ott e Barbara Capell. Sulla nostra Edwige (bellissima come sempre) non ci soffermiamo e invece parliamo di Angelica Ott. Nata in Polonia ma cresciuta a Vienna nel corso della sua carriera ha recitato in teatro e soprattutto in ruoli di provocante bionda, mostrando ogni tanto le sue grazie. Nel 1973 abbandona il mondo del cinema per dedicarsi ai suoi due figli avuti con il produttore Karl Spiehs. La cosa bella di Angelica Ott è che in una recente intervista pur criticando qualche titolo, ha dichiarato che non si pente della sua carriera. Una delle poche. Con lei Barbara Capell, modella e attrice di film sexy che negli anni settanta preferisce dedicarsi alla TV.

 

http://www.bmoviesheroes.com/wordpress/trans/61-desiderievogliepazze.htm

61-desiderievogliepazze1Scheda Tecnica

Titolo Originale: Alle Kätzchen naschen gern
Titoli Alternativi: All Kitties Go for Sweeties (UK), Desideri voglie pazze di tre insaziabili ragazze (Italia), I Folia me tis erotiares (Greece), Im Schloß der wilden Triebe, The Blonde and the Black Pussycat, Placeres de mujer (Spagna), Tatli bakireler(Turchia),Tous les petits chats sont gourmands (Francia), Zoete snoesjes in de alpenwei (Olanda)
Nazione: Germania
Anno: 1969
Regia: Joseph Zachar
Cast: Sieghardt Rupp, Ernst Stankovski, Edwige Fenech, Angelica Ott, Barbara Capell
Durata: 84′
Casa Di Produzione: Lisa Film

 

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.