Bikini Frankenstein

Bikini Frankenstein


She’ll Love You To Pieces!

L’industria dei Bikini “qualchecosa” di Fred Olen Ray questa volta va dritta, dritta e cerca di penetrare (sì, sono doppi sensi ragazzi!) nientemeno che nel mito di Frankenstein. Non ci sono bikini al contrario di quello che promette il titolo e ci sono pochi abiti in generale, ma non è un problema, perché seppur resti lontanissimo dall’essere una memorabile parodia sul tema, questo film è un ottimo capitolo per il suo genere, quel “direct to video” soft-core fino al limite consentito, tanto caro al regista.

L’idea è molto semplice. Una realizzazione e una regia molto lineari, un’infinita serie di scene di sesso simulate e accompagnate da una musica perenne, inframmezzate da un filo sottile di storia che le giustifica.Jayden Cole, Brandin Rackley, Christine Nguyen
Poi, naturalmente, un cast esteticamente ottimo, che tra bellezza naturale e chirurgia compie il suo dovere aggrovigliandosi, sbattendosi violentemente uno con l’altro e mostrando il consentito.
L’esperto e palestrato Frankie Cullen è il Dr.Frankestein e guida la truppa degli attori, che continua con l’esordiente Jayden Cole nel ruolo del mostro. Oh! Mostro a chi? Jayden non lo è sicuramente, perché è una bellezza naturale metà irlandese, metà libanese, che prima di entrare nel mondo dell’intrattenimento per adulti pare abbia lavorato come Biancaneve a Disney World. E fate voi!
L’asiatica Christine Nguyen e Alexis Texas fungono invece da esperte spalle del settore, assieme agli attori Ted Newsom e Ron Ford che arrivano da altri generi e anche da altre attività nel mondo del cinema.
Potreste farci notare che manca l’assistente del dottore, personaggio essenziale in ogni storia di Frankenstein, parodia o no, o farci notare che ce ne siamo dimenticati, invece di proposito la lasciamo per ultima, perché anche qui, in questo contesto erotico, diventa il fulcro della storia. Brandin Rackley, vista in Jayden Cole, Brandin Rackley, Christine Nguyenaltri film di Ray, (s)veste i panni di Ingrid prosperosa aiutante tettonica…ops…teutonica, alla quale cerca di dare una dimensione artistica recitando con accento tedesco.
L’allegra combriccola ben gestita dal regista/wrestler è al centro di una storia nella quale Frankenstein viene cacciato dalla scuola in cui insegna perché beccato a fare sesso con un’allieva, che è pure la figlia del preside. Rifugiatosi nel suo castello con la bionda Ingrid, trova il tempo oltre a fare sesso con lei, di lavorare al progetto per ridare vita a un corpo morto. Nel suo caso è Eve, che una volta risvegliata mostra una certa forza e un appetito sessuale non indifferenti che appaga spesso con la bionda assistente. Inevitabile che poi lo scienziato mostri la sua creatura al “mondo” scientifico, che la studia, ne prova le qualità e che assiste a un caldissimo siparietto a tre: Eve, Ingrid e il Dr.Frankestein. Lineare, semplice, divertente e Olen Ray porta a casa un altro film.
 
english2
Scheda Tecnica
Titolo Originale: Bikini Frankenstein
Regia: Fred Olen Ray
Anno: 2010
Nazione: USA
Cast: Jayden Cole, Brandin Rackley, Frankie Cullen, Christine Nguyen, Billy Chappel, Ted Newson, Ron Ford, Alexis Texas
Durata: 81′ 

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>