Emanuelle e gli ultimi cannibali

Emanuelle e gli

ultimi cannibali

 

-Sappiamo che lei è una vera autorità in materia e che ha effettuato una decina di spedizioni, proprio tra le più feroci tribù antropofaghe.
-Sì è vero delle spedizioni ma la materia è talmente vasta che non credo di poter concludere qui l’argomento, forse devo invitarla a casa mia.
-E lei crede professore che questo invito comporti dei rischi?
-Non si può dire ma certo se io fossi in lei non mi fiderei molto

Compendio del Massaccesi pensiero: horror, erotismo, arte di arrangiarsi, in questo caso sotto il marchio Emanuelle. Uno dei punti più forti della saga e anche uno dei più interessanti, in cui la nostra giornalista d’assalto è alle prese con una tribù di incazzatissimi cannibali, in compagnia di arrapatissimi compagni di viaggio. Gabriele Tinti, la graziosa Monica Zanchi e naturalmente Laura Gemser (li rivedremo in Suor Emanuelle) con l’ausilio di Nieves Navarro e di Donald O’Brien, sono i protagonisti della storia.

Punti di forza all’inizio e alla fine. Un’infermiera che importuna una paziente si ritrova senza una tetta finita tra le fauci della giovane degente. Emanuelle fotografa, filma, palpeggia e crea un grande scoop. Si appassiona all’argomento cannibali, chiede al direttore del giornale di occuparsi del tema, conosce Mark Lester (Tinti), un grande esperto del settore, ci fa sesso e insieme partono per l’Amazzonia. Il finale invece vede la nostra Emanuelle che per sventare uno Emanuelle e gli ultimi cannibalistupro di gruppo da parte dei cannibali esce dall’acqua tutta nuda passando per una Dea.

In mezzo poco, purtroppo. Un segmento del film che ne sminuisce il risultato, perdendosi tra alberi, pruriginose e assurde pulsioni e incursioni cannibali. Lento e di certo molto meno convincente dell’inizio e della fine.
Difetti a parte, D’Amato è il solito ottimo artigiano capace di muoversi bene dietro la macchina da presa e ha la fortuna di avere le musiche del grande Nico Fidenco (“Make love on the wing” su tutte). I già citati inserti cannibal/horror al netto di effetti speciali non ricchissimi, riescono a colpire l’immaginario, mentre l’erotismo oltre che sui classici canoni della saga, fa affidamento sulla morbosità con il regista che come sempre non nasconde nulla.

Emanuelle e gli ultimi cannibaliJennifer O’Sullivan è la sedicente giornalista che ha ispirato il film. Il suo, sempre sedicente, reportage è la base di questo film che dopo il già descritto incipit continua nella foresta Amazzonica (in realtà siamo nel Lazio). Emanuelle con Mark Lester incontra sul posto i membri di una Missione e una famiglia trasferitasi lì. Con Suor Angela (Annamaria Clementi) e Isabelle (Monica Zanchi) si avventurano nella foresta. Incontrano i cacciatori Donald e Maggie McKenzie una coppia bizzarra, con lei che preferisce la compagnia della guida indigena e lui che palpeggia avidamente Isabelle.  Emanuelle e gli ultimi cannibali

I violenti attacchi dei cannibali, evidentemente arrabbiati, che compiono efferati sacrifici colpiscono duramente il gruppo che arriva al bel finale con poche unità.
Dal punto di vista della bellezza, non c’è dubbio che D’Amato giochi sul sicuro. Monica Zanchi è una delle nostre comprimarie favorite e su Nieves Navarro e Laura Gemser non c’è nulla da aggiungere. Tinti e O’Brien invece spengono i fuochi delle donne e non vanno oltre allo svolgere il compito.

english2

Emanuelle e gli ultimi cannibaliScheda Tecnica
Titolo Originale: Emanuelle e gli ultimi cannibali
Titoli Alternativi:  Emanuelle’s Amazon Adventure, Emanuelle e os Últimos Canibais (Brasile), Emanuelle prisonnière des cannibales (Canada),  Emanuelle og de sidste kannibaler, Emanuelle på safari… (Danimarca), Emanuelle y los últimos caníbales (Spagna), Emanuelle ja viimeiset kannibaalit,  Emanuelle och de sista kannibalerna (Finlandia), Bloody Track, Emanuelle chez les cannibales, Emanuelle et les derniers cannibales,Viol sous les tropiques (Francia), Emanuelle and the Last Cannibals (UK), I Emmanouela ston kosmo ton kannivalon, I Emmanouella kai oi teleftaioi kannivaloi!, Η Εμμανουέλα στον κόσμο των Κανιβάλων (Grecia), Emanuelle en de laatste cannibalen (Olanda), Emanuelle and the Last Cannibals (Norvegia), Emanuelle i ostatni kanibale (Polonia), Emanuelle and the Last Cannibals, Trap Them and Kill Them (USA), Emanuelle und die letzten Kannibalen, Nackt unter Kannibalen (Germania)
Anno: 1977
Regia: Joe D’Amato
Nazione: Italia
Cast: Laura Gemser, Gabriele Tinti, Monica Zanchi, Nieves Navarro, Donald O’Brien, Percy Hogan, Annamaria Clementi, Dirce Funari
Casa di Produzione: Flora Film, Fulvia Film, Gico Cinematografica S.r.l.
Durata: 88′

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.