Star Wars XXX: A Porn Parody

Star Wars XXX:

A Porn Parody



-I’ve been waiting for you Obi-Wan. We meet again.
-I think you might have mistaken me for someone else.
-The circle is now complete. When I left you I was but the learner. Now I am the master.
-Is this really necessary? I was just looking for the bathroom. At my age it becomes a matter of urgency.

Darth Vader è un uomo di colore superdotato. Obi Wan Kenobi convince con la forza del pensiero un’Ewok a spogliarsi. Chewbecca se la spassa con due Stormtrooper. Han Solo e Luke Skywalker alla fine si divertono con la principessa Leila. E in mezzo a queste e altre scene hard c’è una buona parodia di Star Wars e soprattutto una produzione perfetta, tra le più ricche del genere.

Dietro a questo film porno c’è, con grande orgoglio nazionalista, un italiano. Axel Braun. Pseudonimo di Alessandro Ferro e figlio d’arte. Il padre Alberto, in arte Lasse Braun, figlio di un diplomatico, fu un pioniere dell’hard italiano ed europeo. Cresciuto a Milano, Alessandro si è trasferito a Los Angeles, ha cercato la strada del cinema tradizionale e poi ha capito tutto: l’intrattenimento per adulti era la via. E non il porno normale, no, le parodie di grandi film o recenti successi al botteghino. Tra i tanti ci sono Star Trek, Avatar, Batman, Superman, Happy Days e naturalmente Star Wars.

Axel Braun è diventato così un nome nel mondo del cinema porno un pluripremiato regista che ha avuto anche la fortuna che quest’anno uscisse “Star Wars: the force awakens”. Chiedersi Star Wars XXX: A Porn Parodycosa abbia in comune la sua parodia del 2012 di “A New Hope”, con il film di Abrams è una cosa più che lecita e la risposta è l’effetto “Share of voice” che ha colpito anche i prodotti derivati e così “Star Wars XXX: A Porn Parody” ha avuto un aumento delle vendite del 500%.
Furbescamente poi è stato realizzato il “The Force Awakens Trailer (XXX Edit)” che mischia immagini del film di Braun con quello di Abrams. E nonostante George Lucas abbia provato in tutti i modi a bloccare opere del genere e grazie alle leggi americane che garantiscono il diritto alla parola, “Star Wars XXX: A Porn Parody” è diventato un grande successo.

Star Wars XXX: A Porn ParodyCome già detto, ci troviamo con una produzione ricchissima che s’impegna moltissimo nella creazione e nell’utilizzo dei CGI. Il risultato è sorprendentemente buono, migliore di tanti film mainstream. Tra astronavi, robot e scenari digitali, la storia ripropone alcuni momenti famosi di “A New Hope” e altri naturalmente del tutto inventati. Non può mancare la scena della Cantina che finisce in un’orgia interstellare, così come l’arrivo dei nostri eroi sulla “Death Star” con Chewie che si diverte, come detto all’inizio, con due soldatesse. Da non dimenticare il rapporto tra Leila e Darth Vader, che non figura come suo padre e la festa di liberazione finale. Star Wars XXX: A Porn Parody

A fare da collante all’hard ci sono diversi siparietti comici, alcuni carini, come il travestimento da Stormtrooper di Luke e Han e una vaga ottusità di Skywalker e altri che potevano incidere maggiormente. La parte comica poteva essere decisamente migliore, più demenziale ma anche così, per il suo genere, questa parodia raggiunge il suo scopo, grazie anche a un cast di superstar dell’hard come Allie Haze, Seth Gamble, Lexington Steele, Tom Byron e tanti altri.
Inutile dire che Axel Braun è già all’opera con un’altra parodia “The Empire Strikes Back XXX: An Axel Braun Parody” che dovrebbe uscire prima del previsto, per sfruttare ancora una volta la scia della saga.

english2

Star Wars XXX: A Porn ParodyScheda Tecnica
Titolo originale: Star Wars XXX: A Porn Parody
Anno: 2012
Nazione: USA
Regia: Axel Braun
Cast: Allie Haze, Seth Gamble, Rocco Reed, Dick Chibbles, Tom Byron, Lexington Steele, Kimberly Kane, Jennifer White
Casa di produzione: Axel Braun Productions
Durata: 152′

 

 

One comment to Star Wars XXX: A Porn Parody

  • หนัง  says:

    I lovе it wҺеn pеορlе ǥеt tօgеtһᥱг ɑnd ѕҺaге іdеaѕ.
    Grеɑt ѡeЬѕitе, ѕtіϲκ ᴡіtҺ іt!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>