The Super Inframan

The Super Inframan


Inside the glove, there’s a Laser Blade from the fist, which can cut the monster’s limbs to pieces. You’re powerful enough to eliminate any monster.

Sappiamo tutti che nell’estremo oriente non vanno tanto per il sottile. Prima scena: pullman di bambini canta una canzoncina su un uccello da prendere al volo. Cade un enorme mostro alato sulla strada e apre una voragine. Salvi, per un pelo ma è solo l’inizio pirotecnico di un film che non conosce pause, di un film che è una lunga serie di azioni, combattimenti e mostri di vario tipo.

Gli “Shaw Brothers”, una garanzia di un certo cinema, sono coloro che stanno dietro a tutto ciò e studiano bene ogni mossa. Partiamo con “Ultraman” un supereroe giapponese che imperversa in Asia da metà anni sessanta diventando un grande successo dellaThe Super Inframan ricca famiglia dei mostri asiatici e di chi combatte contro di loro.

Come sempre nascono le copie, più o meno decorose un giorno arriva Inframan. Produzione di Hong Kong per il primo supereroe cinese, per la regia di Shan Hua. “The Super Inframan” non si ferma a prendere idee da altre pellicole, ma inserisce in un ruolo, seppur marginale, Bruce Le il più famoso surrogato di Bruce Lee e star della Bruceploitation che qui si fa chiamare Xiao Long cioè piccolo drago, il soprannome del mitico Lee tanto per confondere le idee e acchiappare un po’ di pubblico (e far sbagliare la voce nell’edizione italiana di Wikipedia).

The Super InframanProtagonista assoluto è un altro Lee, Danny, una star del cinema asiatico che qui coglie il primo grande successo di una carriera che a parte vederlo (come tanti) nel ruolo di sostituto di Bruce, gli ha portato grandi successi in tanti generi e un’attivita da produttore e in parte da regista.

Come tutti i film del genere anche qui c’è qualcuno che vuole conquistare la terra. Si tratta della principessa Elzebub (che nella versione inglese diventa Princess Dragon Mom) che con un esercito di mostri cerca di sopraffare la razza umana.
Ma c’è il professor Chang, interpretato da Hsieh Wang altra superstar del cinema asiatico, che nel suo super laboratorio The Super Inframanconverte l’aitante Rayma in Inframan un supereroe bionico dai grandi poteri.
Dopo una prima spazzata dei cattivi, la principessa riesce a rubare alcuni segreti di Inframan, ma ancora una volta Chang riesce a modificare la sua creatura e Inframan salva l’umanità a suon di calci e pugni.
Una gran bella pellicola, divertente e senza pause che da circa metà regala quasi solo scene di arti marziali. Shan Hua dirige con la giusta mano questa folle avventura che fa grande sfoggio di mostri di gommapiuma, modellini di città, luci colorate esplosioni varie, scenari ricostruiti in studio e musichette molto orecchiabile. Un cult imperdibile.

english2

The Super InframanScheda Tecnica
Titolo originale: Zhong guo chao ren
Titoli alternativi: The Infra Superman, The Super Inframan (Internazionale), Zombi 13: The Bionic Zombie (Azerbaijan), Super Inframan (Canada), Invasion aus dem Innern der Erde,  Invasion aus dem Inneren der Erde (Germania), Manziter (Spagna), Chinese Superman, Chung kwok chiu yan, Jung-Gwok chiu-yan (Hong Kong), Inframan l’altra dimensione (Italia), Chûgoku Chôjin Infuraman (Giappone),Infra-Man (USA)
Anno: 1975
Nazione: Hong Kong
Regia: Shan Hua
Cast: Danny Lee, Terry Liu, Hsieh Wang, Man-Tzu Yuan, Wen-Wei Lin, Dana, Bruce Le, Chien-Lung Huang, Lu Sheng
Durata:
Casa di produzione: Shaw Brothers

Tags:  

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>