Hyde’s Secret Nightmare

Hyde’s Secret

Nightmare


Beh… vedi, potremmo dire che sei morto
Non è vero, non è proprio morto
Ok…allora diciamo che non abbiamo ancora deciso cosa fare con te

Se volete un’etichetta potremmo dire che si tratta di un “porno-horror”. Ma i film di Domiziano Cristopharo sono difficili da catalogare, perché spaziano in lungo e in largo, nei più disparati e lontani territori. Un bell’esempio di come sia complicata e a 360° la testa del regista romano ci arriva da questo “Hyde’s Secret Nightmare”.

Il titolo ci porta subito a pensare a una delle tante varianti sul tema Jekyll & Hyde. Il punto di partenza è quello certo ma Cristopharo si lancia in simbolismi, citazioni, critica sociale, erotismo, porno, ironia/satira e tanto altro ancora in ben due ore di visione. Tante? Sì. Troppe? No. Perché il ritmo è serrato e riesce a tenere alta l’attenzione.
Qualche piccola sbavatura non manca (l’audio su tutti), forse dovuta anche a una produzione molto travagliata.
Una serie di vicende oscure ai più che hanno ritardato di ben due anni l’uscita di questo lavoro, con cambi in corsa e misteriosi personaggi come un certo Jesus Carrier Housemann che figura come secondo regista.
Problemi che però alla fine hanno fatto crescere l’attesa, la curiosità e la fama di un lavoro Hyde's Secret Nightmaredi Cristopharo ancora una volta bizzarro, curioso e ben riuscito.

Il caro Joe D’Amato è colui che ha ispirato o per meglio dire è colui cui è dedicato questo lavoro, che come detto porta anche un messaggio sociale. Leggete Hyde’s e vi trovate a dire AIDS, cioè il tema sociale che viene toccato soprattutto con scene in cui gli attori parlano diretti in camera.
Il nucleo centrale è una rivisitazione erotica/horror del romanzo di Stevenson. Henry Chagall (interpretato da Claudio Zanelli), è uno scienziato che soffre d’impotenza e che fa esperimenti su cadaveri di qualunque sesso, aiutato dal classico complice/servo sinistro e deforme. La sostanza che trova però ha un effetto indesiderato e cioè lo trasforma in una bellissima donna (Roberta Gemma) affamata di sangue e di sesso. Una trasformazione Hyde's Secret Nightmareche si può leggere anche come tema della diversità, come s’intuisce più volte.

Nelle due ore il regista romano mostra ancora una volta la sua bravura e intelligenza, omaggiando talvolta Bava e Argento, nei colori e nelle atmosfere. I dettagli sono come sempre curatissimi, dalla fotografia, alla musica composta dal sempre ottimo Kristian Sensini e da Alexander Cimini.

Gli effetti speciali artigianali ma efficacissimi di Athanasius Pernath ci offrono peni, vagine, capezzoli infilzati e tagliati e Hyde's Secret Nightmaresoprattutto momenti onirici con il diavolo e un angelo, due maschere semplici ma superbamente realizzate.
L’aspetto hard è una delle parti più consistenti ma Cristopharo riesce a maneggiare con cura l’argomento, evitando il porno spiccio ed entrando in una dimensione d’autore. Cosa non facile se leggiamo i nomi di Roberta Gemma (la cui bellezza nasconde alcune lacune interpretative) e Francesco Malcolm.
Con loro troviamo diversi attori di grande bravura come Venatino Venatini e Alvia Reale. Cosa sia in fin dei conti “Hyde’s Secret Nightmare” è difficile da dire, perché può sembrare alla stregua di “Bloody Sin” un’altra divertente stoccata di Cristopharo ma anche un film con messaggi profondi e scene forti. Quello che è certo è che si tratta di un altro ottimo lavoro.

Scheda Tecnica
Titolo Originale: Hyde’s Secret Nightmare
Anno: 2015
Nazione:Italia
Regia Domiziano Cristopharo
Cast: Alvia Reale, Venatino Venatini, Roberta Gemma, Francesco Malcolm, Lucia Batassa,Nancy De Lucia, Adam Ford, Andy Spider, Giovanni La Gorga
Prodotto da: Angelo Campus, Adam Ford, Domiziano Cristopharo, Club Gemma
Durata: 122’

Tags:  ,

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.