La liceale nella classe dei ripetenti

La liceale nella classe

dei ripetenti


Io ho una fidanzata molto moderna: si droga, vede questi film moderni, Arancia Meccanica, Banana Metallurgica…

E per una volta nella commedia erotica all’italiana cambiano le cose. Beh, senza esagerare a dire il vero, ma qualcosa di diverso qui c’è. A iniziare da Gianfranco D’Angelo che parte da un podere in campagna su un cavallo per andare a scuola. È un fascistello ma non insegna ginnastica come al solito, si chiama Pinzarroni e viene accolto dal bidello Anacleto (Jimmy il Fenomeno) e da Alvaro Vitali che nel frattempo è diventato professore (oltre a fare scoregge il nostro studiava di nascosto anvedi ‘sto stronzo…).

La bella non tarda ad arrivare ed è accompagnata dal padre: Lino Banfi che a quanto pare ha avuto una figlia alta e bionda come Gloria Guida la quale viene poi subito palpata sotto il banco da Carlo (Rodolfo Bigotti). Lei però è fidanzata con Tonino il figlio di D’Angelo.
Il triangolo amoroso e la vendetta per uno sgarbo del passato al centro di questo film del 1978, scritto e diretto da Mariano Laurenti con la partecipazione alla scrittura del solito Francesco Milizia.

Un film che segna il ritorno nelle aule della nostra Gloria Guida dopo qualche film un po’ diverso, ma anche un film che la vede un po’ a margine della storia incentrata sui guizzi di Banfi e D’Angelo con le sferzate di Vitali ben supportati dai soliti ottimi caratteristi. Meno erotismo e più comicità, un grosso rischio per il genere preso da Laurenti che però riesce con qualche gag riuscita a centrare l’obiettivo. Noi tutti fan della meravigliosa Gloria Guida abbiamo, in effetti, meno soddisfazioni e la nostra si mostra unicamente in una cabina sulla spiaggia e soprattutto nella stanza del suo fidanzato, dove si spoglia nuda.
Più divertente di tanti suoi simili, più snello, questa pellicola ci racconta la storia di Angela (Gloria Guida) fidanzata con Tonino (Sylvain Chamarande, attore francese molto probabilmente ingaggiato dalla casa di produzione Jacques Leitienne) il quale dopo un banale incidente automobilistico (palpando la fidanzata) finisce in ospedale senza alcuna conseguenza. Il padre però obbliga il figlio a fingere di essere seriamente infortunato per convincere il padre di lei (Banfi) a darla in sposa e vendicarsi così di un torto subito. Ma c’è pure Carlo che è innamorato della bella Angela. E come sempre il vero amore e la verità trionfano, tra esplosioni, folgorazioni e scherzi ultra trash.

 

 

 

Scheda Tecnica
Titolo Originale: La Liceale nella classe dei ripetenti
Titoli alternativi: A Colegial que Levou Pau (Brasile), Klassens frækkeste pige forelsker sig (Danimarca), La estudiante en la clase de los suspensos (Spagna), Les lycéennes redoublent (Francia), Ena koritsi gia megala kolpa… I mathitria stin taxi ton metexetasteon (Grecia), Calcinhas ao Léu (Portogallo), Flotte Teens jetzt ohne Jeans (Germania),
Anno: 1978
Nazione: Italia/Francia
Regia: Mariano Laurenti
Cast: Gloria Guida, Gianfranco D’Angelo, Alvaro Vitali, Lino Banfi, Rodolfo Bigotti, Sylvain Charamarande, Jimmy il Fenomeno
Durata: 88’
Casa di Produzione: Dania Film, Medusa Distribuzione, Jacques Leitienne

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>