Ballet of blood

Ballet of blood

 

Bold. Shocking…. Beautiful

Jared Master, dice il curriculum, è un regista, attore e pianista jazz, grande fan di Doris Whisman, tanto che ha il suo nome tatuato sull’avambraccio. Forse è la somma di tutte queste cose che l’ha portato a fare un film ambientato in una scuola di danza con un evidente low-budget, altrettanto evidentissimi riferimenti agli schemi classici del thriller/slasher e un sacco di belle ragazze vestite e svestite.
Nulla da dire su quest’ultimo punto, che Master mette in chiaro fin da subito, con una ragazza in topless che entra in una scuola di danza con un Uzi e ferisce la prima ballerina. Più dubbi su tutto il resto, con una storia prevedibile, scarsa credibilità delle attrici e una narrazione spesso troppo lenta per un film che inserisce qualsiasi situazione per tirare avanti.
Gli va però riconosciuta una certa bravura nel sfruttare i pochi soldi a disposizione, abbinata a una regia che sa quello che vuole e che ci mostra di tanto in tanto scene completamente fuori contesto.
Un “B movies” del 2015 comunque dignitoso con un’ambientazione non nuova ma diversa da quella di tanti suoi simili.
Nisa (Sydney Ray) entra nella scuola e ferisce la prima ballerina Silvy (Mindi Robinson), che termina la sua carriera. La proprietaria della scuola Wren (Julia Faye West) e l’insegnante cercano di minimizzare e nascondere l’accaduto, allontanando una studentessa di nome Ria colpevole d’aver dato a Nisa il fucile.
Il problema non è risolto, Nisa ha in mente altro e Ria, fatta ricoverare in un istituto mentale, riesce a fuggire. L’unica che fiuta qualcosa è una specie di scrittrice nerd che naturalmente non viene ascoltata da nessuno.

 

 

Scheda Tecnica
Titolo originale: Ballet of blood
Titoli alternativi: Ballerina Massacre, Nature Girls, Sunkissed Sirens (working title), Giselles (Francia), Ballerina Attack (Alternativo)
Nazione: USA

Regia:Jared Master
Anno: 2015
Cast: Julia Faye West, Dallas Chandler, Kimberly Cohen, Jesse Aaron, Mindy Robinson, Jacqueline Marie Alberto
Casa di produzione: Frolic Pictures, Van Swall Media Group

Tags:  

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>