La liceale seduce i professori

La Liceale seduce

i professori

-E’ un merlo indiano e sa pure parlare. Su fatti sentire, saluta!
-Ciao stronzi!
-Ci ha riconosciuto!
Con un’infilata di “Porca miseria”, “Porca sozza” e “Porca puttena”, si apre, con uno stile che prende a piene mani dalla tradizione british, questa commedia della premiata ditta Mariano Laurenti e Franco Milizia. Un film che fa affidamento soprattutto su un cast di richiamo assoluto, vista la presenza di Lino Banfi, Alvaro Vitali, Ninetto Davoli, (il quale tocca punte trash vestendosi da donna) oltre agli ottimi caratteristi Jimmy Il Fenomeno, Fabrizio Moroni, Nando Paone e Carlo Sposito.
Ma come ben sappiamo puoi anche avere un premio Oscar ma quello che conta, in questo genere, è il lato femminile e anche qui, Laurenti schiera una batteria di donne piuttosto potente. La sempre splendida liceale Gloria Guida, la bella Lorraine De Selle e la prosperosa Donatella Damiani.

Il titolo trae in inganno, perché alla fine è solo un professore che viene sedotto, mentre tutti gli altri cioè il preside della scuola e i compagni possono solo restare a guardare la liceale con la bava alla bocca, in una storia che ha, a mio modesto parere, qualche piccola perla. Ad esempio non posso evitare di ridere ogni volta che Angela (Gloria Guida) scende dal treno con il suo merlo indiano che saluta con un “Ciao Stronzi!” la coppia Banfi/Davoli. Oppure non si può non notare la “maestria” registica di Laurenti nell’immancabile della doccia, con la nostra eroina che si insapona e si sciacqua all’oscuro della presenza e dei commenti di Lino Banfi. Per il resto però il canovaccio è sempre lo stesso.

Angela arriva a casa di Pasquale La Ricchiuta (Lino Banfi), preside della scuola locale, vedovo, con amante, figlio e cognato a carico (rispettivamente Lorraine De Selle, Dario Silvagni, e Ninetto Davoli). Lui la ospita per un trimestre per fare un favore a un quasi parente che vuole allontanare la ragazza dalle perdizioni romane.

Angela viene subito catalogata come gran figa (e ci mancherebbe), da compagni amici, è ribelle e sfacciata e decide di sedurre il professor Casalotti (Fabrizio Moroni) per, testuali parole, farlo addolcire un po’. Naturalmente ci riesce ma la cosa genera i soliti casini, mentre in un’altra linea di storia vediamo l’amante di Pasquale, finire tra le braccia del cognato, mentre Pasquale cerca di diventare il direttore della banda locale, in un “dualismo” con Alvaro Vitali.

Una seconda parte un po’ moscia, una seconda linea narrativa inutile e un finale gettato via, sono, con le canzoni cantate da Gloria Guida “Come vuoi, con chi vuoi” e “Stammi vicino” composte da Gianni Ferio (che si occupa della colonna sonora), i punti deboli di una commedia che per il suo genere è comunque più che dignitosa.

Scheda Tecnica
Titolo originale: La Liceale seduce i professori
Titoli Alternativi: Klassens frækkeste pige forfører sin lærer (Danimarca), La lycéenne séduit ses professeurs (Francia), Pos n’ apoplanisete ton kathigiti sas (Grecia), Una colegiala seduce a los profesores (Messico), A Liceal Seduz o Professor (Portogallo), La colegiala seduce a los profesores (Spagna), Jetzt treibt sie’s auch noch mit dem Pauker (Germania), How to Seduce Your Teacher (Internazionale)
Anno: 1979
Nazione: Italia
Regia: Mariano Laurenti
Cast: Gloria Guida, Ninetto Davoli, Lino Banfi, Alvaro Vitali, Lorraine De Selle, Donatella Damiani, Jimmy Il Fenomeno, Fabrizio Moroni, Nando Paone, Carlo Sposito
Casa di produzione: Dania Film, Medusa Distribuzione
Durata: 89’

 

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.