Las orgías inconfesables de Emmanuelle

Las orgías

inconfesables

de Emmanuelle

 

Este bella señora qui sas non sabe que un noble espanol esta sempre al servizio de las damas
Redenzione e ricaduta nella lussuria. Soprattutto la seconda cosa. Ma soprattutto un film con soli obiettivi commerciali, a partire già dal titolo in cui spicca Emmanuelle, che nulla ha a che vedere con la serie. Comunque non è la prima volta che Franco segue la traccia della famosa donna libera, anche se la volta precedente, cioè nel 1973, era alle prese con l’Emanuelle con una “m” sola.
E non è di certo la prima volta che ci troviamo in un suo film che è un lungo carosello di scene di sesso, tenute insieme da una sottile trama che giustifica il tutto.
Pronti e via e i due protagonisti fanno sesso in un museo delle cere. E da lì in poi è un susseguirsi di avventure erotiche, etero e lesbo, con una punta di violenza carnale. Non più interessante dei film porno del regista, si potrebbe dire, ma quello che ammorbidisce il giudizio su questo film del 1982, facendosi perdonare l’infinito sbattimento di corpi, è qualche sprazzo di buona regia, che sebbene sia lontana dai momenti più alti della filmografia di Franco di tanto in tanto ci dona qualche perla. Ma la cosa migliore di questa pellicola sono gli scenari naturali, che appaiono sullo sfondo di tette e culi.
Muriel Montossé è Emmanuelle, sposata con Andreas (Antonio Mayans) che dopo una serie di tradimenti tornano insieme e vanno in vacanza in Andalusia. Dopo aver fatto sesso nel museo delle cere, i due trascorrono la serata in un night club in cui una spogliarellista invita una persona sul palco. L’unica che risponde è Emmanuelle che dà vita a un siparietto lesbo che sciocca il marito. Le strade dei due si separano. Lei passa la notte con la spogliarellista e lui ritorna in albergo. Ma sia chiaro, entrambi si divertono parecchio. I due si cercano, si danno appuntamento ma lei tarda perché due balordi la violentano (vabbè…) e lui decide di tornare a casa, dandoci così altre avventure sessuali, fino a un conciliante finale.
Tutti scopano con tutti, ma l’unico che in tutto cioè non si diverte, è un certo Tony (Antonio Rebollo), una specie di narratore, che si definisce un gentleman spagnolo, sebbene muova i fili della storia e sia piuttosto misogino.

Colonna sonora interessante e scene girate a Águilas e a Mojácar pittoresco villaggio in cui si dice sia nato Walt Disney, figlio illegittimo di un nobile e di una lavandaia che in seguito si sarebbe trasferita negli Stati Uniti, dando in adozione il figlio. Insomma una storia di vizi e incontri, sicuramente più interessante di quella di questo film.
Scheda Tecnica
Titolo Originale: Las orgias inconfesables de Emmanuelle
Titoli alternativi: Les plaisirs d’Emmanuelle (Francia), Тайные оргии Эммануэль (URSS), The Inconfessable Orgies of Emmanuelle (UK), Emmanuelle Forever, Emmanuelle Exposed (USA)
Anno: 1982
Nazione: Spagna
Regia: Jesus Franco
Cast: Muriel Montossé, Antonio Mayans, Asunción Calero, Carmen Carrión, Antonio Rebollo
Casa di produzione: Golden Films Internacional S.A.
Durata: 85’

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.