Arti Marziali tagged posts

Cobra Kai – Seconda Stagione

Cobra Kai

Seconda Stagione

No Mercy

Giusto un piccolo cambio per evitare che il colpo sia identico al precedente e abbatta lo spettatore più per noia che per la forza. Per farla breve, lasciando stare doppi sensi, “Cobra Kai” muove leggermente il punto di vista di una storia, che, di fatto, era ad alto rischio di essere ripetitiva. Perché diciamocelo, oltre alla rivalità dei due alfieri del karate, che altro c’è da dire? Poco, pochissimo, figli e discepoli a parte, che comunque non sono questa grande novità.

Così, anche se Lawrence e LaRusso sono sempre loro, c’è un maggiore bilanciamento nella narrazione con i problemi e le voglie di rivincita dei due che viaggiano in parallelo, a debita distanza, ma che ogni tanto si sfiorano e un paio di occasioni (le più interessanti e...

Read More

Cobra Kai

Cobra Kai

Strike First, Strike Hard

Gli incontri migliori: quelli che nascono per caso. Tipo che mi appare su “Netflix” questo “Cobra Kai” presentato come il sequel di “Karate Kid” e, visto che a parte un paio di cose non c’è molto altro da vedere in questo periodo, decido che devo vederlo. Lo devo vedere perché promette bene. Promette quel trash di sudore, onore e gloria, che già il film del 1984 ci dava in dosi massicce.
Poi, “Karate Kid” è stato per la mia generazione il film dell’infanzia, del mondo in cui vincevano i buoni e gli americani erano dei gran fighi, un film che non sfigurava al confronto del colosso “Rocky”, e che narrava, anch’esso, le avventure di un altro italo americano, volenteroso e talentuoso...

Read More

Devil’s Express

Devil’s Express

Take the Express train to TERROR!!!


L’impressione è di essere di fronte a uno sketch assurdo, per dire, tipo quelli dei Monty Python. Una storia in cui, eventi e fatti che nulla c’entrano tra loro s’incrociano e trovano un senso. Ma “Devil’s Express” non vuole far ridere o almeno non direttamente e l’obiettivo principale era di fare un film d’azione che mettesse insieme horror, arti marziali e blaxploitation.
Se altri esempi dell’unione delle ultime due cose non mancano di certo (vedi ad esempio Al Adamson) la presenza di questi tre elementi è senza dubbio originale e soprattutto, incredibilmente riuscita...

Read More

Death Dimension

Death Dimension



Breaking The Ice With A New Science Fiction Film

Probabilmente è vero quello che riporta una delle tagline: “Il film che James Bond stesso andrebbe a vedere!”.  E ci andrebbe per vedere la brutta fine che hanno fatto due suoi noti interpreti. Harold Sakata, accreditato come Harold “Odd Job” Sakata, a rimarcare ancora una volta il suo ruolo in “Goldfinger” e George Lazenby l’amato/odiato interprete di “On Her Majesty’s Secret Service” ai quali si aggiungono altre due star un po’ dimenticate, Terry Moore famosa negli anni quaranta e cinquanta e il rude belloccio Aldo Ray.
Il buon James Bond troverebbe anche interessante una storia che parte dai film di spionaggio, ci mette le arti marziali e lega il tutto con una sana e inarrestabile blaxploitation...

Read More

The Legend of the 7 Golden Vampires

The Legend of the

7 Golden Vampires




 
Black Belt Vs Black Magic

Qualsiasi cosa vi venga in mente la trovate qui. Vampiri? Ci sono, già nel titolo. Zombi? Anche loro presenti. Arti marziali? Quante e come le volete. 
Questo “The Legend of the 7 Golden Vampires” è un gran contenitore dei più disparati generi, che non si fa nemmeno mancare ben due love story.
Forse distratto dalle tante influenze, ha una trama più lineare di una retta, spesso prevedibile e senza alcun colpo di scena. Un po’ come gli effetti speciali che presenta: incerti e banali fiotti di sangue e parti umane fatte a pezzi.


Ma nonostante tutto, dobbiamo ammettere che questa pellicola ha un suo fascino...

Read More

Virgins Of The Seven Seas

Virgins Of The

Seven Seas



The First Kung Fu Sex Comedy!

Allora, ci sono un tedesco, un cinese e uno di Honk Kong. Il tedesco si chiama Ernst Hofbauer è un regista e trascorre la sua carriera tra film soft core tra i quali la serie “Schoolgirl Report”. Il cinese invece si chiama Ching-Hung Kuei è un regista pure lui e si è sempre cimentato in film di arti marziali. Quelli di Honk Kong in realtà sono due fratelli che hanno uno studio e si chiamano “Shaw Brothers”, fanno i produttori e sono una vera leggenda del cinema asiatico e dei film di arti marziali. Tutti ci mettono del loro e creano questo “Yang Chi” film del 1974 noto anche in mille altri modi, tra i quali, oltre al titolo di questo post anche: “Karate, Kusse, Blonde Katzen”, “Boob Squad”, “Enter The Seve...

Read More

Black Belt Jones

Black Belt Jones


He clobbers the mob

Kung Fu, blaxploitation, mafia. Mancano i messicani e i nativi americani e poi più o meno tutte le minoranze degli States sono citate in questo film del 1974 che gronda funky e trash in ogni dove.
Secondo qualche sondaggio “Black Belt Jones” merita di stare nella lista dei cinquanta peggiori film mai fatti. Non condividiamo, cioè sì, ma quest
o blaxplotation è così folle da risultare simpatico. Il regista Robert Clouse noto per film di arti marziali, riesce a creare un mix di rara insanità mentale, mettendo insieme le cose dette all’inizio. La trama poi cerca di essere piuttosto elaborata con scene d’azione demenziali che passano alla storia oltre che per il finale scontato, anche per l’urlo di Jones che è sempre campionato...

Read More