Azione tagged posts

Sharknado 5: Global Swarming

Sharknado 5:

Global Swarming


Make America bait again

Dopo aver inghiottito avidamente buona parte degli statunitensi gli squali dove se ne andranno? Beh, in giro per il mondo ad assaggiare i restanti esseri umani. E no, nessuna sorpresa perché non ci voleva una particolare intelligenza per capire dove il quinto “Sharknado” potesse andare a parare.
Ambientazione scontata a parte ora tutto il pianeta è sotto attacco. E per tutto, intendiamo da Londra a Tokio, passando per Parigi, Roma, la Svizzera, Sidney, l’Egitto, Mosca e tanti altri posti messi dentro senza un particolare ordine geografico.

L’invasione degli squali che viaggiano nei tornado questa volta è enorme e la cosa preoccupa i grandi del mondo e un Papa con i capelli lunghi che riceve i nostri eroi: l’aitante Fin e la b...

Read More

Enemy Gold

Enemy Gold


-Are you familiar with this cross-bow? It’s the latest in silent assault weapons technology. The tip of this arrow explodes three seconds after penetration.
-Reminds me of an old boyfriend..

Certe cose non si dimenticano. Tra le nostre prime scoperte di internet, a metà degli anni novanta, c’era una certa Suzi Simpson, già Playmate di Gennaio 1992. Adorabile, anche se le sue foto che si scaricavano lentamente. Un bel ricordo, che riemerge in questo “Enemy Gold”.

Christian Drew Sidaris si siede dietro la macchina da presa al posto di papà Andy, mentre mamma Arlene figura come produttrice esecutiva. Il risultato è facile da intuire, siamo di fronte alla specialità della famiglia Sidaris, cioè Bombs, Bullets and Babes, in un “Triple B” che si sbilancia sulla ter...

Read More

Fair Game

Fair Game


They hunted her…terrorised her…and now they pay the price

Il fascino dell’Australia colpisce anche questa volta. “Fair Game” voleva essere un “b movie” violento dallo stile fumettistico, nient’altro. Diventa invece un piccolo cult movie così dirompente da “intimorire” anche il regista che da qui in poi si occupa di altri soggetti. Mario Andreacchio è oggi un apprezzato regista australiano, famoso soprattutto per film per ragazzi, che in carriera si è tolto il lusso di sperimentare diversi generi, tra i quali figura questo ozploitation senza molte pretese.

Una storia che prende vaga ispirazione da “Mad Max” e che ha, nonostante le critiche per misoginia, una donna protagonista e vincente.
Il successo di questo film si deve probabilmente all’ambientazione...

Read More

Girls for Rent

Girls for Rent


Delightful,Dirty & Deadly

Il titolo originale “Girls for Rent” e quello del DVD della Troma “I Spit On Your Corpse!” spiegano benissimo la follia che c’è dietro a questo film del 1974. Ma non se non vi bastasse, sappiate che dietro a tutto ciò troviamo il grande Al Adamson garante come sempre di storie di un certo tipo.

Adamson con il fido John D’Amato, con il quale scrive anche “Black Heat”, “Blazing Stewardesses” e “Dynamite Brothers”, mette a segno una sceneggiatura che è un gioiellino da Grindhouse e che tocca diversi sotto generi dell’exploitation. Una storia piena di eventi e di moltissime tette ma anche di una certa cattiveria liberatoria che porta a un doppio finale con sorpresa. Detta così forse

“Girls for Rent” passa per un b...

Read More

Singham

Singham


You have only seen 3 lions in our police cap, i have fourth one here

È la prima volta che ci troviamo di fronte a un film che mischia, azione, crime, commedia e balletti. Un film di “Bollywood” naturalmente. È la prima volta, ma non sarà di certo l’ultima, considerando che questo soggetto sembra appassionare tantissimo i produttori delle tante industrie cinematografiche del paese oltre a far impazzire il pubblico.

Tutto inizia nel 2010 quando da “Tollywood” arriva “Singam”. Un clamoroso successo. Appena un anno dopo alcuni produttori “Bollywood” comprano i diritti e creano “Singham”, questo film. E non finisce qui, perché nello stesso anno escono “Kempe Gowda” per lo stato del Kannada (altra bella industria cinematografica dell’India) e “Shotru”...

Read More

Santo contra el cerebro diabólico

Santo contra

el cerebro diabólico


Ci vuole molta concentrazione per non perdere il filo di questa avventura dell’eroe con la maschera argentata. Per prima cosa, bisogna fare attenzione al “cerebro” che non è più “mal”, ma diventa “diabolico”, in questo film che compone una sorta di trilogia con Federico Curiel alla regia, Fernando Casanova e Ana Bertha Lepe come protagonisti, senza contare Antonio Orellana che scrive la sceneggiatura.

Girato nel 1961, uscito tempo dopo, sparisce dalla circolazione per un bel po’, generando leggendarie e inesistenti trame che mandano in confusione storici del cinema messicano e pure la compagnia che nel 1998 lo mette sul mercato delle VHS, sbagliando la storia in copertina...

Read More

Aayirathil Oruvan

Aayirathil Oruvan


The Sun light will show you the path like Lord Thillai Natarajan, the sun, the dusk sun light, the Shadow of light.

Prima di buttarci in questa colossale pellicola Tamil, abbiamo dovuto fare una ricerca storica, che unita alla visione del film rappresenta uno sforzo enorme, grande quanto la produzione di quest’opera.
Un approfondimento necessario per capire il senso di “Aayirathil Oruvan” che s’ispira (soprattutto) alla storia della dinastia Chola. Una delle più longeve dinastie Tamil, presenti dal III secolo a.c. al XIII D.C.S. Un impero potente e molto grande che toccò svariate aree, dall’attuale India del Sud, alle Maldive, ma anche all’Indonesia, Cambogia e Thailandia e altro ancora...

Read More

Hard Haunted

Hard Haunted


The world’s hottest undercover agents are back!

Ci eravamo illusi che le bombe, intese come tette e come armi, i proiettili e ancora una volta le tette (d’altronde siamo nel bombs, bullets e babes) avessero preso una nuova strada. Storie sempre ambientate alle Hawaii, sempre assurde e girate male, ma diverse. Ci aveva illuso il divertente “Do Or Die” ma “Hard Haunted” ci riporta indietro ai primi episodi del genere. Così Andy Sidaris, ributta tutto sul tema oggetti che danno potere, con cattivi che se la devono vedere con bravissimi agenti scelti.
Toglie un po’ di bombs e bullets e forse in preda ai sensi di colpa ci mette più babes (in topless) del solito. Un leggero legame con il precedente film e il gioco è fatto...

Read More

Santo en el hotel de la muerte

Santo en el hotel

de la muerte


Si sa, che si va in un hotel per riposarsi. E questo banale concetto è preso alla lettera da El Santo in un film del 1963, scomparso per diversi anni dalla circolazione e per fortuna ritrovato.
Come per “Santo contra el rey del crimen” troviamo alla regia Federico “El Pichirilo” Curiel che si occupa come sempre anche della sceneggiatura in collaborazione con Antonio Orellana. Ed è forse per questo che nuovamente El Santo è una figura marginale della storia (e non figura sul manifesto) perché il nostro “Enmascarado de la Plata” si “riposa” nell’hotel del titolo e interviene a quasi metà film.
Fa giusto due tre cose, sistema i cattivi e se ne va saltando in corsa in auto e salutando tutti...

Read More

The Doll Squad

The Doll Squad

An elite army of female assassins…in a race against time and death to save the world from a hideously diabolical mass destruction at the hands of a madman no one had ever seen!

Ted V.Mikels non ne sbaglia una, oppure non ne azzecca una. Dipende dai punti di vista. Noi lo apprezziamo, nonostante il regista continui a mostrare una certa confusione in fase di realizzazione e una smaccata passione per le storie senza senso.
Questa volta ci porta in una vicenda in cui le protagoniste sono delle bellissime e letali agenti segrete che combattono il male. E lo combattono in maniera fantasiosa, con cocktail incendiari e accendini lanciafiamme, per non parlare di mosse di arti marziali lentissime, bikini e tutine aderenti alla Diabolik.

Ted V.Mikels ha accusato con insistenza Aar...

Read More