Jesús Franco tagged posts

The Devil Hunter

The Devil Hunter

-What do you know of this island? Who inhabits it?
-A strange tribe whose god demands sacrifices, human sacrifices, especially women, whose hearts he eats.

L’Eurociné poteva perdere l’occasione di entrare nel mondo dei cannibali, tra fitte giungle, Dei cattivi e tette e nudi? Ma no certo che no, non si può di certo perdere il momento migliore. E tra i vari esemplari di questo filone prodotti dalla mitica compagnia europea dell’exploitation c’è “El Canibal” o “The Devil Hunter”, un cannibal movie (più o meno) diretto dal sempre caro Jesus Franco.

Un Franco più che mai commerciale e più che mai votato al risparmio, che prova a dare un senso artistico al tutto soltanto nei primi minuti con una narrazione parallela che vede da un lato i cannibali di ...

Read More

Lilian (la virgen pervertida)

Lilian

(la virgen pervertida)


Why can you sit back and let fear and corruption rule this country, why?

I film di Franco sono come una scatola di cioccolatini, direbbe qualcuno. Non sai mai che cosa stai guardando, se non leggi prima qualcosa, naturalmente.
E quindi trovarsi dopo pochi secondi con una coppia, intenta a fare un doppio rapporto orale e poi il dettaglio dello stesso, ci ha un po’ sorpresi. Pronti e via.
Beh in realtà questo film ha nel sesso esplicito il suo connotato più interessante perché è il primo film porno della storia del cinema spagnolo che arriva per mano del nostro Jess Franco che si firma Clifford Brown. Come da tradizione, molte scene porno sono state girate postume e con controfigure, ma alcune invece hanno come protagonista Lina Romay intenta a fare s...

Read More

Marquis de Sade: Justine

Marquis de Sade:

Justine


Is it true that prosperity may accompany the more bad behavior while the misfortune tirelessly heels virtue?

Disse lui, che un giorno gli telefonarono per annunciargli d’aver trovato la soluzione ideale per l’interprete principale. Era giunto il tempo, secondo i produttori americani, dei figli d’arte. Aggiunge, sempre lui, che questa ragazzina è insolente e incapace e che no, non la voleva, lui voleva Rosemary Dexter. Disse (a quanto pare) lei, che questo film lo dimenticherebbe volentieri e va sapere se è per colpa di qualche scena un po’ calda, se per l’ispirazione da De Sade o se questo lavoro contrasta pesantemente con l’immagine con cui si identifica maggiormente. Beh, Romina Power ha avuto un periodo della vita intenso e scanzonato, tra film...

Read More

Ópalo de fuego: Mercaderes del sexo

Ópalo de fuego:

Mercaderes del sexo


We can do what we want to your body while you’re here

Parodia dei film noir, di quelli di spionaggio o film erotico. Va bene, ma più semplicemente un film di Jess Franco che quando è in grande forma crea lavori dove tutto è il contrario di tutto.

“Opalo de Fuego” ricorda le atmosfere e le storie dei migliori periodi del regista spagnolo, sebbene non ne sia al livello e oltre all’ironia di fondo, al carico erotico ci sono belle immagini in luoghi scuri e un ottimo commento sonoro. Con l’immancabile Lina Romay (un po’ fuori forma) e Nadine Pascal, “Opalo de Fuego” mostra da subito le proprie idee e ci dà abbastanza presto la scena cult di tutta la pellicola: una stripper che al termine di uno spogliarello si strofina sul corpo nudo l...

Read More

Frauen für Zellenblock 9

Frauen für

Zellenblock 9

Non avrei mai immaginato che della gente potesse torturare così dei suoi simili

È più una certezza, la faccia poco rassicurante di Howard Vernon, i nomi di Dietrich e Franco in sovraimpressione, oppure il titolo “Fraulein in Cellblock 9” anche conosciuto come “Tropical Inferno”? Un po’ tutto si può dire ma c’è bisogno di certezze nella vita e capire subito che siamo alle prese con l’ennesimo Women in Prison dei due non è male. Per nulla.

Certo sì, “Fraulein in Cellblock 9” a parte il bel titolo e le belle attrici non aggiunge nulla alla storia del cinema o a quella di Franco, anzi, però a differenza di tanti altri loro lavori simili, c’è una maggior cura dietro la macchina da presa al netto di qualche immancabile assurdità.

L’im...

Read More

Les nuits brûlantes de Linda

Les nuits brûlantes

de Linda


Altra incursione nella follia e nelle famiglie disgregate del nostro Jesús Franco che questa volta ambienta la storia in Grecia, tra sole e musica ellenica. Girato in realtà ad Alicante “Les nuits brûlantes de Linda” è un esercizio di stile, che punta più all’estetica delle immagini che a raccontarci una storia. Un cast striminzito e affidabile, pochi esterni ma molto colorati e interni scuri e sinistri. Il tutto però funziona solo a tratti e forse è colpa della ripetitività del tema o forse perché non tutte le ciambelle riescono col buco nemmeno ai migliori.

“Les nuits brûlantes de Linda” con la sua buona versione porno non ci dà il pathos di un film come “Eugenie” o il senso di fastidio di “La nuit des etoiles filantes” o la p...

Read More

Eugénie

Eugénie

Yes, that’s exactly what it was: complicity

Chiediamo scusa in anticipo. Perché il giudizio su questo film è fortemente influenzato dalla presenza di Soledad Miranda, che come in tutti i film erotici si fa chiamare Susan Korday.  Non possiamo parlar male di un film in cui la nostra attrice preferita si muove più che mai leggiadra, dispensando scene erotiche di una tale bellezza ed eleganza da restare senza fiato. Mai volgare, come sempre d’altronde, abbina questa sua naturale bellezza a un’interpretazione tra le più intense della sua carriera.

Certo, bisogna dire che questo film, qualche piccolo difetto lo ha. A parte un linguaggio lentissimo per lo spettatore moderno, ci sono pochi momenti legati al nocciolo della trama...

Read More

La tumba de los muertos vivientes

La tumba de los

muertos vivientes


-The oasis is damned. Since the battle nobody wants to camp at that oasis
-Are they afraid of a lot of dead people?
-No. According to the nomads, the bodies were buried by the sand, but the spirits of “The Death Squadron” are still there. Making Evil

Questa è un’idea maledetta che sembra generare solo pessimi film. Ma possiamo vederla anche come una vendetta del Karma nei confronti di Jess Franco. Il regista spagnolo riprende l’idea di base del pessimo “Le lac des morts vivants”, del quale scrisse la sceneggiatura per poi abbandonare il progetto lasciandolo a Jean Rollin, che per anni si vergognò del risultato. E a ragione.

Al disastro di questa pellicola si aggiunge una serie di versioni criminali, differenti e fantasiose ma fondamental...

Read More

Les Demons

Les Demons

 Erotic horror… Torture… Witchcraft

È il Jesus Franco che ci piace. Quello anticlericale, quello che cerca di andare oltre, distruggendo strutture e facendoci vedere il mondo con occhi distorti. È il Jesus Franco che lavora con un budget irrisorio, che s’impegna, che cura la fotografia e la regia ma non è quello dei capolavori.
“Les Demons” produzione franco-portoghese del 1973, può essere visto come le fondamenta del più riuscito “Love Letters of a Portuguese Nun” del 1977.
Sfruttando la scia di “The Devils” di Ken Russell e riutilizzando idee del proprio “The Bloody Judge” del 1970, il regista spagnolo, crea un film eccentrico con sfumature horror, molto erotismo e soprattutto con una morale altamente anti religiosa.

Una fotografia psichedelica tan...

Read More

La mansion de los muertos vivientes

La mansion de los

muertos vivientes

-You know what we should do if they don’t show up?
-Of course sleep
-That’s impossible for me. I can’t sleep if I don’t make love.

Jesús Franco ci parla di zombie e ci fa vivere diverse emozioni. Per buona parte del film, sembra di essere davanti a una commedia da spiaggia, con tantissimi nudi e diverse scene lesbo soft-core. Poi, sembra un film horror che non ha grandi risorse. E infine sembra di essere alle prese con un regista, il grande Franco, un po’ appassito...

Read More