Polizieschi tagged posts

Abuso di potere

Abuso di potere

Come poteva il signor Procuratore prevedere delle iniziative…davvero…inconcepibili?

Siamo ancora in quella terra di mezzo in cui s’inizia a sentire l’odore di poliziottesco, ma è ancora una cosa un po’ incerta. Siamo in quel periodo in cui vanno di moda i film polizieschi sulle indagini di mafia e sulle collusioni. E, infine, siamo alle prese con un film che combina bene questi elementi, anticipando nel titolo uno dei cardini del poliziottesco cioè l’abuso di potere, uno dei punti forti dei tanti commissari di ferro. Anche qui volano schiaffi con guanti di pelle, ci sono interrogatori oltre i diritti umani, dandoci così un interessante campionario, di quello che faranno i successivi tutori della legge.

E non solo, perché “Abuso di potere” parla della vi...

Read More

La Casa di Carta

La Casa di Carta

Quarta Stagione

Tutto può andare a puttane in un millesimo di secondo

Attenzione! Contiene spoiler!

“Tutto può andare a puttane in un millesimo di secondo”, dice Tokyo e, in effetti, il dubbio che stia per accadere mi viene quasi subito. Matrimonio in un chiostro. Ci sono il Professore, Palermo, Marsiglia e Berlino che è lo sposo. E soprattutto c’è un coro di frati che intona “Ti Amo” di Umberto Tozzi. Poco conta che subito dopo cantino “Centro di gravità permanente” di Battiato, perché è evidente che la quarta serie de “La casa di carta” ha già scelto cosa essere.

Va bene, se fossi Umberto Tozzi o Battiato direi che le cose stanno andando alla grande, un po’ di pubblicità non fa mai male...

Read More

La Casa di Carta – Terza stagione

La Casa di Carta

terza stagione

Se adesso ci comportiamo come topi in trappola loro ci colpiranno di nuovo, uno a uno. E c’è solo un modo per evitarlo. Affrontarli
Mi immagino che le cose siano andate in un certo modo, con un gruppo di sceneggiatori tipo quelli di Boris, che devono aver avuto una discussione di questo tipo.
“Massì dai, ripeschiamoli così…de botto…senza senso. Facciamo iniziare il tutto con dei dirigibili che volano su Madrid”
“E Berlino? Non c’è più Berlino! Ci deve essere Berlino!”
“Berlino…facciamo che ha un altro piano geniale e lo mettiamo in vari flash back e mettiamo un nuovo personaggio che un po’ lo ricordi nei modi”
“E la fregna?”
“Tokyo...
Read More

Lo spietato

Lo spietato

Nella Milano da bere vince chi ha più sete
L’omaggio è sincero, non c’è dubbio ed è pure ben studiato. Ma nonostante questo sviscerato amore per  il noir e per “Milano Calibro 9”, “Lo spietato”, ci lascia più dubbi che altro. Intendiamoci, Riccardo Scamarcio nel ruolo del protagonista, fa un bel lavoro, aiutato anche dalle lezioni di milanese di Giovanni (ça va sans dire), la ricostruzione degli ambienti è curata nonostante qualche impercettibile errore, ma è tutto troppo smaccatamente preciso e pulito. Perfettino. E soprattutto ci sono sferzate comiche che in un noir non hanno molto senso.
La regia di Renato De Maria non ha colpi di genio, svolge in maniera lineare il compito senza esaltare lo spettatore, cercando raramente e in maniera poco convincente,...
Read More

La polizia chiede aiuto

La polizia

chiede aiuto

Voglio vedere il suo corpo
Non è necessario, basta il volto!
Voglio vederlo, voglio vedere come l’hanno conciato! … AHHHHHHH

Il quotidiano “La Stampa” all’epoca scrisse che il titolo doveva essere “Victoria Story Procuratore della Repubblica”, cambiato poi in quello che conosciamo. La nostra fissazione per i titoli in quest’ultimo periodo (sì, partiamo sempre da quelli ultimamente), ci porta a pensare, questa volta, che “La Polizia chiede aiuto”, sia migliore del presunto primo titolo ma che sia purtroppo banale per quanto poi si veda. Banale e a grande rischio di far sottovalutare un film sorprendente, che viaggia abilmente tra il poliziottesco e il giallo in stile Dario Argento.

Alla regia Massimo Dallamano che qui gestisce con maestria i...

Read More

La Casa di Carta

La Casa di Carta


Sai dove sono finiti tutti quei soldi? Alle banche. Direttamente dalla zecca ai più ricchi. Qualcuno ha detto che la BCE è una ladra? Iniezione di liquidità, l’hanno chiamata. E l’hanno tirata fuori dal nulla Raquel, dal nulla.

Ogni volta che aprivo “Netflix”, spuntava questo titolo, che però non mi diceva granché. Poi, amici, social e siti vari cominciano prepotentemente a parlarne come il capolavoro del 2018 (2018 per l’Italia intendo) e quindi che vuoi fare? Puoi perderti una serie su una rapina, anzi, sulla rapina del secolo? Per di più una serie spagnola, quindi una cosa originale? Ma no, certo che no.

E quindi, ho iniziato a guardare le prime due serie de “La Casa di Carta”, serie di Alex Pina, trasmessa in Spagna, un anno fa sul canale “Ante...

Read More

Singham

Singham


You have only seen 3 lions in our police cap, i have fourth one here

È la prima volta che ci troviamo di fronte a un film che mischia, azione, crime, commedia e balletti. Un film di “Bollywood” naturalmente. È la prima volta, ma non sarà di certo l’ultima, considerando che questo soggetto sembra appassionare tantissimo i produttori delle tante industrie cinematografiche del paese oltre a far impazzire il pubblico.

Tutto inizia nel 2010 quando da “Tollywood” arriva “Singam”. Un clamoroso successo. Appena un anno dopo alcuni produttori “Bollywood” comprano i diritti e creano “Singham”, questo film. E non finisce qui, perché nello stesso anno escono “Kempe Gowda” per lo stato del Kannada (altra bella industria cinematografica dell’India) e “Shotru”...

Read More

Si può essere più bastardi dell’ispettore Cliff?

Si può essere più

bastardi

dell’ispettore Cliff?

-Ti voglio dare un buon consiglio…guarda che se hai in mente di fare fessa “Mama La Turca” scoprirai che sotto questa gonna ci sono due palle che le tue possono andarsi a nascondere! È chiaro?
-Chiarissimo papà

Lo chiamano più volte “bastardo”, il nostro ispettore Cliff, ma in realtà più che un “bastardo” è un gran ruffiano che cerca in ogni modo di acchiappare più pubblico possibile.
Aspetti commerciali notevoli ed evidentissimi che sminuiscono purtroppo le qualità di un bravo regista come Massimo Dallamano e le potenzialità di un cast molto interessante. Dallamano nel suo periodo londinese scrive a quattro mani una sceneggiatura che si rifà all’esperienza dell’Eurospy del Poliziottesco e del Thriller...

Read More

…E Tanta Paura

…E Tanta Paura



Ma anche tanta omologazione. La nostra. Questa recensione. Perché ci piacerebbe scrivere qualcosa di diverso su questo film, essere originali come cerchiamo sempre di esserlo. Ci piacerebbe scostarci da tutte le recensioni che scrivono che questo è un “thriller anomalo”, “un poliziesco diverso” ed evidenziano che il regista Paolo Cavara si è distaccato di netto dal suo “Mondo Cane” e da altre opere del genere. Purtroppo però non ci vengono in m…E Tanta Pauraente parole migliori per descrivere questa pellicola del 1976 perché l’esatta descrizione è proprio quella. Un film diverso.A ciò bisogna aggiungere il notevole impegno e la capacità di Cavara nel cercare una via nuova, di raccontare le cose in maniera diversa...
Read More

Milano Rovente

Umberto Lenzi
Milano Rovente


 -Ho capito! Io dovrei fornirti le mie ragazze per spacciare la droga è così francese?
-Sì, il 30% a te e il 70 a me. Mi sembra una proposta generosa
-Come no! Generosissima è! Quasi, quasi mi metto a fare i cazzicatummoli!
-Pardon?
-Ah già tu non sei siciliano è per questo che stai giocando col fuoco!

Milano è rovente in quegli anni in cui la criminalità era una cosa seria. Piani ben studiati, tradimenti, contro-tradimenti. La “mala” aveva un suo codice etico e se non ci travisate anche un suo fascino.
Un fascino che da sempre appassiona il cinema e quindi ecco un altro film che si lancia nell’argomento seguendo la scia tracciata da Di Leo e da altri predecessori. 

Dietro la macchina da presa troviamo Umberto Lenzi che esordisce nel genere poliziesco, c...

Read More