Poliziotteschi tagged posts

La Polizia è Sconfitta

La Polizia è Sconfitta

 E questo il punto. Noi invece disponiamo di uomini che sono quel che sono. Il poliziotto in Italia è ancora un uomo buono per tutte le stagioni

Non si tratta di una pellicola “sconfitta”, nonostante un titolo non proprio attraente, ma di uno di quei film che alternano momenti ottimi e spunti interessanti a cose buttate vie e scelte sbagliate.
Difetti, seppur tanti, che non evitano di farci dire che “La Polizia è Sconfitta” è un film che si lascia seguire e che soprattutto porta due grandi novità.
La prima è la regia e sceneggiatura di Domenico Paolella (firmata la seconda con il buon Dardano Sacchetti), eclettico regista del cinema di genere, che non aveva mai diretto un poliziottesco...

Read More

Un Poliziotto Scomodo

Un Poliziotto Scomodo

Ma Olmi si rende conto di quello che sta dicendo?”
“Non può essere stato che lui”
“Ne ha le prove?”
“Le prove si possono cercare”
“Per mettere in subbuglio un intero apparato della giustizia? Lo faccia, ma l’avverto Olmi…la faranno a pezzi!

Per qualsiasi problema c’è il commissario Olmi. Tranquilli. Un uomo di legge tutto di un pezzo e soprattutto in grado di affrontare situazioni e pericoli degni di Sylvester Stallone e Arnold Schwarzenegger. È indimenticabile il nostro eroe quando sale su una gru e irrompe in una scuola per liberare gli ostaggi, incredibile quando usa la sua precisissima mira, invidiabile con la sua perspicacia e intelligenza al servizio della legge...

Read More

Il Cittadino Si Ribella

Il Cittadino Si Ribella



Ma io non voglio insegnarvi proprio niente! Io voglio solamente che li prendiate quei criminali! Invece ho l’impressione che voi state qui ad interrogarmi come fossi io il delinquente

Un anno dopo. Stesso posto, stessi amici. Genova, Franco Nero, Enzo G.Castellari. E diciamolo: nella grande maggioranza dei casi, una situazione del genere avrebbe portato alla realizzazione di un sequel o almeno di uno spin-off.

Invece c’è Enzo G.Castellari che si sa che non si è mai posto limiti creativi e quindi resta ben lontano dal suo precedente poliziottesco genovese “La Polizia Incrimina La Legge Assolve” per lanciarsi in una storia completamente diversa.
Azione, azione e ancora azione naturalmente e lo spettro di Charles Bronson di “Death Wish” che aleggia...
Read More

Mark il Poliziotto Spara Per Primo

Mark il Poliziotto

Spara Per Primo

 
-Dunque, cerchiamo di ricapitolare…uno, non aveva il permesso del magistrato per entrare in quel cantiere, due, ha sconvolto il traffico della città per un’ora, tre, ha lasciato il sequestrato in compagnia di un cadavere su una nave in demolizione e per finire si è messo a giocare agli indiani in pieno centro città, perchè un gruppo di giovinastri l’aveva minacciata… tutto questo come se il nostro mestiere non fosse già abbastanza difficile…devo continuare?
-No…allora sono io che ho sbagliato tutto!
-Per carità Terzi, per carità!…ce ne fossero come lei! Solo…più calma…ecco un po’ di calma
Giusto il tempo di capire dove sia ambientata la storia e perché il protagonista si trova lì e “Mark il Poliziotto Spara Per Primo” parte con una raff...
Read More

La malavita attacca… la polizia risponde!

La malavita attacca…

la polizia risponde!



Allora je dico che non è finita così. Sono una mezza carzetta sono rincojonito? Ma a Rudy er bello l’ottavo re di roma, non gliela fa nessuno!

Addirittura considerato un commissario “hippie” dalla stampa dell’epoca, il commissario Baldi non gode di certo della fama del duro uomo di legge. Non gode nemmeno della verve giovanile e sbarazzina che ha il suo collega Mark (“Mark il Poliziotto” naturalmente) del quale vuole seguire in qualche modo le tracce.
Quindi è un po’ difficile dare risposte alla malavita che attacca, ma per fortuna, la mala se la canta e se la suona da sola, addirittura in coro, con due criminali: uno ricco e l’altro più popolare. E così questo film di Mario Caiano, comunque minore rispetto ad altri s...

Read More

Poliziotto Sprint

Poliziotto Sprint

-Mi hanno detto che qua c’è quarcuno che se sente forte con le machine do’ sta sto manico?
-Sono io!
-C’ho voresti fa con me?
-Sì! Che ce giochiamo?
-Quello che te pare…a machina!
-Quando?
-Ma pure subito se te senti de venirmi appresso!

Più che della proverbiale “boccata d’aria”, qui bisogna parlare di una boccata di gas di scarico, per il caro poliziottesco. Una novità che arriva da una pellicola scattante già nel titolo e nella quale i canoni del genere sono sostituiti da quelli da “action movie”.

Gino Capone sceneggiatore molto attivo nel cinema di genere, scrive una storia per Stelvio Massi con il quale fa coppia anche in altri film, poliziotteschi e non, ispirata alle vicende di Armando Spatafora, poliziotto romano, ex meccanico, che negli ann...
Read More

La Polizia incrimina la legge assolve

La Polizia incrimina

la legge assolve



E quale è la gente perbene signor Griva? Io ho le idee un po’ confuse, ma se il suo avvocato sta parlando di lei, mi permetto di ricordarle che c’era un altro Griva imputato…

Una delle poche certezze che abbiamo della vita, è che mischiare gli elementi, avere ampie vedute e voglia di osare, sono cose che spesso pagano. Non vogliamo fare i filosofi, ma soltanto sottolineare che un regista, Enzo G.Castellari, che fino al 1973 si era occupato soprattutto di film western e di pochi altri generi, entra nel poliziottesco e crea uno dei capitoli più importanti.
Le ampie vedute e la tanta esperienza, anche nel cinema straniero (Castellari cita “Bullit” come fonte di ispirazione), vengono messe a servizio di questo lavoro perfettamente riuscito, c...

Read More

Roma l’altra faccia della violenza

Roma l’altra faccia

della violenza

Sospetti? E’ una certezza vorrà dire! È tutta questa canaglia che abita nei sobborghi qui vicino
Il pubblico sta sempre dalla parte del popolo. Il pubblico vuole vedere sangue, azione e un briciolo di atrocità. “Roma l’altra faccia della violenza” ha tutto questo e pure un gran bella trama. Per qualche ragione conosciuta resta un pellicola meno nota di altre, che ha nella recitazione e nella scelta errata dei protagonisti, mai in parte, i suoi peggiori difetti.
Marino Girolami comunque, che qui si firma Franco Martinelli è alla guida di un film co-prodotto da Italia e Francia piuttosto interessante. Un racconto veloce, ma soprattutto critico nei confronti della società...
Read More

Mark Il Poliziotto

Mark Il Poliziotto



Il lato giovane della legge. Ma anche quello bello, alla moda, con un soprannome “Mark” che gli hanno affibbiato negli States. In più è ironico, ama la vita ed è un donnaiolo. Lontano dai commissari di ferro di Maurizio Merli, Franco Nero e di Enrico Maria Salerno, accentua il lato cool di quelli di Luc Merenda. Ma Mark a parte essere un giovane come tanti è un commissario implacabile esattamente come i suoi sopra citati colleghi.
“Mark Il Poliziotto” è una felice intuizione, da un lato frivola e dall’altro poliziottesca al cento per cento, che fa il pieno di consensi nella sua trilogia ma soprattutto in questo primo capitolo. Un’alchimia azzeccata che acconteMark Il Poliziottonta il pubblico più soft, femminile incluso e anche il duro e puro amante del poliziottesco.
...

Read More

Uomini si nasce poliziotti si muore

Uomini si nasce

poliziotti si muore



Voi due poi mi piacete sempre meno. Anche per voi non è in discussione la vostra efficienza, ma non è molto divertente che ogni volta che uscite per servizio dobbiate tornare lasciandovi dietro due o tre cadaveri più o meno sfracellati.
Ruggero Deodato si fa una passeggiata nel poliziottesco e naturalmente non può starsene tranquillo, ma deve cercare una sua personale strada. Così arrivano sanguinosi crimini, sanguinose prese di posizione della polizia, un po’ di ironia, due eroi che anticipano “Starsky & Hutch” e a ben vedere opinioni su femminismo e giustizia. E di contorno un’ottima colonna sonora e il solito  “anti-animalisimo” che questa volta colpisce un cane-guida.
“Uomini si nasce poliziotti si muore” è un originale...
Read More