Slasher tagged posts

B.C. Butcher

B.C. Butcher


The first slasher film to be set in prehistoric times!

Ci fidiamo di Lloyd Kaufman quasi ciecamente, ma questa storia è molto bizzarra e il nostro ci ha già beffato diverse volte. Comunque escludendo che si tratti di un simpatico scherzo e prendendo per buono tutto siamo alle prese con un film diretto da Kansas Bowling, una giovanissima regista che oltre ad avere un bel nome, ha scritto questa storia a quindici anni e diretto il tutto a diciassette. Californiana, cresce guardano i film della “Troma”, ammirando Barbara Bach, Raquel Welch e ascoltando i Ramones. Un’educazione niente male!

Entra a far parte del “Troma Institute for Gifted Youth” un programma che punta a far nascere e crescere nuovi talenti del cinema o almeno di un certo cinema e diventa la prot...

Read More

Black Christmas

Black Christmas


That sucks, everyone should be home for Christmas

A occhio e croce è come quando cerchi di cambiare il cenone o il pranzo di Natale, rendendolo meno scontato e meno classico. Ma è difficilissimo rinnovare la tradizione, un qualcosa di prestabilito che seppur vecchio funziona ancora benissimo.

Un parallelismo che per tema e risultato calza a pennello con il remake di “Black Christmas” realizzato da Glen Morgan più presente nel mondo dell’intrattenimento come produttore che come regista.
Una storia scritta dallo stesso Morgan con Bob Clark tra i produttori esecutivi che fugge dall’improbabile serie di sequel per entrare però nella categoria degli imbarazzanti remake.
Un cast giovane preso in maggioranza dalle Serie TV o dai film per la TV annovera Andrea Marti...

Read More

Black Christmas

Black Christmas


-Could that really be just one person?
-No Claire, it’s the Mormon Tabernacle Choir making their annual obscene phone call.

Con qualche accorgimento le leggende metropolitane e i fatti di cronaca nera sono meglio di qualsiasi sceneggiatura e questa storia ispirata a una leggenda metropolitana e da una serie di omicidi avvenuti a Montreal è uno degli esempi più riusciti.

Tutto ben amalgamato e gestito da Bob Clark, in un film stroncato all’uscita ma amato dal pubblico e che negli anni si è ritagliato uno spazio importante nella storia del cinema...

Read More

Violent Shit: The Movie

Violent Shit:

The Movie


Let the slaughter begin

Si può dire che sia una questione di famiglie. Quella della storia che rimanda direttamente ai “Violent Shit” di Andreas Schnaas e quella del cinema di genere, qui ben rappresentata. Nuclei famigliari dunque nel secondo film di Luigi Pastore che sta a metà tra l’apocrifo e il remake della saga di Schnaas e che può vantare tanti riferimenti e omaggi.

Ci sono le musiche dei Goblin (già presenti in “Come una crisalide” il precedente film di Pastore) e ci sono Fabrizio Capucci, Antonio Tentori e Barbara Magnolfi, senza dimenticare i cammei di Enzo Castellari e Luigi Cozzi che interpretano due divertenti anziani ispettori che criticano duramente i giovani, in quello che sembra un divertente e tagliente doppio senso con il mondo ...

Read More

GirlHouse

GirlHouse

Members can never figure out where or who you are  in real life,  and if some random viewer does recognize you,  we block or delete  any attempt to broadcast it.

Una volta ci voleva fiuto o una buona dose di fortuna. I vecchi psicopatici individuavano le vittime per strada o se le ritrovavano a casa. Era un lavoro di pazienza. Precisione e pazienza.
Oggi invece è tutto più facile. I serial killer possono scegliere i propri obiettivi su internet, con tutta calma, in un bacino molto più ampio. Un bel risparmio di tempo e di denaro che potrebbe anche generare un’analisi sul cambiamento della società.

Noi però ci limitiamo a dire che Jon Knautz e Trevor Matthews due giovani registi canadesi e lo sceneggiatore Nick Gordon, hanno una bella idea di base per questo film d...

Read More

Rosso Sangue

Rosso Sangue



-Capisco, la mia storia può sembrare incredibile sergente ma esiste una realtà che noi non vediamo -Dice sul serio? La ringrazio per l’informazione ma purtroppo a noi interessa una realtà più concreta ed è quella di quella infermiera là con quel trapano ficcato in testa!

Un uomo enorme terrorizza gli abitanti di una villa. Ha le budella in mano e in seguito viene portato d’urgenza in ospedale. Lì dentro stupisce tutti, per la sua capacità di recupero, per la velocità con cui i suoi tessuti si rimarginano e i suoi organi si rigenerano. Non è un caso clinico incredibile, ma è Niko Tanopoulos il protagonista di questo film. È il 1981 e Joe D’Amato con il fido George Eastman (protagonista e sceneggiatore) si butta nientemeno che nel genere slasher, con la sua so...

Read More

Reazione a Catena

Reazione a Catena



Come lei vede cara signora la baia…è piena d’insetti

“E così imparano a fare i cattivi”, “Ecologia del Delitto” e “Reazione a Catena”, sono solo alcuni dei titoli usati per questo film di Mario Bava del 1971 che concorre tra l’altro al record di pellicola con più nomi.
Da sempre contrari ai numerosi titoli (e versioni) o quelli a troppo chiari, questa volta ci dobbiamo ricredere e dobbiamo ringraziare i tre citati in apertura, rispettivamente, quello di lavorazione, quello alternativo e quello definitivo, perché fanno chiarezza su un film troppo complicato, così complicato, che anche la seconda visione non scioglie tutti i dubbi.

L’essere umano nella sua cattiveria, nei suoi errori, impara a fare il cattivo innestando una reazione a catena di fer...
Read More

The Devil Within

The Devil Within



The greatest evil comes from inside
La festa dei diciotto anni di Serina o Sirena, considerando che il poster la chiama in un modo e il sito ufficiale in un altro, vista con gli occhi di chi ha il doppio dei suoi anni, è decisamente noiosa e prevedibile. Non dite che siamo dei vecchi però. Perché ci sono proprio tutti, dai compagni palestrati alle amiche alla moda e c’è anche quella che se ne sta in disparte. Gare di scoregge. Gare di rutti. E non bastano per la sua rivalutazione, la piscina della villa di Beverly Hills oppure l’alcol, la droga e qualche momento di “amore” libero. Neppure qualche (sacrosanto) omicidio che elimina i più che stereotipati invitati.
No, la festa di ”The Devil Within” è la colonna vertebrale di un film noiosissimo, uno slas...
Read More

Murderock – Uccide A Passo Di Danza

 Murderock-Uccide

A Passo Di Danza



È un nuovo tipo di thrilling, cioè un thrilling musicale, in cui la musica ha un’importanza eccezionale, noi viviamo avvolti nella musica, tutti quanti sentiamo musica, vediamo musica e ascoltiamo musica tutti i momenti e qua la chiave, per la prima volta nella storia del cinema, speriamo è una chiave musicale, fa parte di una mia trilogia che si chiama “Murder Rock”, “Killer Samba” e “Thrilling Blues”, pensa, che faccio le trilogie pure io…Lucio Fulci intervistato in una trasmissione televisiva:  http://www.youtube.com/watch?v=EtSDNqiX6PI

Prendendo da “Fame” e da “Flashdance”, Lucio Fulci, costruisce uno slasher anni ottanta che vorremmo diventasse realtà in quel di “Amici”...

Read More

My Bloody Valentine

My Bloody

Valentine



Cross your heart…and hope to die.

Chiunque oserà festeggiare San Valentino, sarà ucciso. È la sintesi di quello che dice Harry Warden e già solo per questa frase, “My Bloody Valentine” merita rispetto e lo psicopatico Warden, al quale si può dire comunque di tutto, dimostra di essere intelligente. 

Il sangue schizza sulla festa di San Valentino, in uno slasher che col tempo è diventato un classico. È l’epoca d’oro dei serial killer spietati, nulla di nuovo quindi, nulla di strabiliante bisogna dire, ma uno sporco lavoro alla fine riuscito. Le caratteristiche di questa pellicola canadese girata dall’ungherese di nascita George Mihalka, sono una lunga e immancabile serie di stereotipi del genere, rappresentati in particolar modo dai personaggi: il b...

Read More