Thriller tagged posts

La trasgressione

La trasgressione


Il mostro è con noi, forse siamo proprio noi stessi, ovvero la nostra cattiva coscienza

Guardate “Natural Born Killer” e fatevi di qualche cosa di pesante, di allucinogeno. Inizierete un viaggio che vi farà passare per le atmosfere di “Basic Instinct”, “Clockwork Orange”, “Trainspotting”, “Fear and loathing in Las Vegas” e alla fine di questo “trip” sbucherete nell’estasi più assoluta de “La trasgressione”.

Un film del 1987 che a differenza dei film citati, che fingono le deviazioni, il degrado sociale, è veramente un film degradato e soprattutto allucinato (e allucinante). Una pellicola che è probabilmente una delle punte trash del cinema italiano. Testimonianza della pochezza degli anni ottanta...

Read More

Tango 2001

Tango 2001


If you think Joachim can steal a woman from me, come with me to have some laughs

In tarda serata, chissà perché, decido di guardare un film che ho in archivio da anni. Non so perché l’ho preso, non ricordo di cosa tratti. Pare sia un thriller il cui titolo non dice tanto e l’anno e la provenienza così “esotica”, lasciano pensare che sia solo un affronto ai nostri capolavori che in quegli anni spadroneggiavano. Un thriller greco? A che minuto mi addormenterò?
“Tango 2001” si apre con le immagini di una Atene notturna nello spartiacque tra dittatura e ritrovata democrazia. Ora, visto che sono tra quelli che adorano la capitale greca, questo è un bell’inizio.

Ci troviamo poi nel club che dà il titolo al film, dove incontriamo subito i protagonisti...

Read More

Aliens: Zone of Silence

Aliens: Zone of Silence


You Are Not Alone. There’s something in the silence

Senza stare a fare elenchi chilometrici è una vita che i registi con mano mossa cercano di mostrarci storie raccapriccianti facendocele vivere con riprese “vere” e “amatoriali”. Il found footage che funzionava negli anni che furono, ha funzionato a fine secolo e anche nel nuovo millennio (a volte), pur perdendo quell’effetto di “Sarà vero?” sul pubblico.

Questo stile abbondantemente utilizzato e le storie sugli alieni, ancora più vecchie, non hanno spaventato Andy Fowler già agli effetti visivi per diversi importanti film come “The Chronicles of Narnia: Prince Caspian”, “The Hitchhiker’s Guide to the Galaxy” e “Pinocchio” di Benigni e che qui cambia ruolo scrivendo e dirigendo, que...

Read More

Killing Car

Killing Car


By a clear stream I went for a walk I found the water so clear that I had to swim there

Un titolo che ricorda più il romanzo di Stephen King e il relativo film di Carpenter, una produzione povera con riprese in dieci giorni, per un film del 1989 uscito solo 1993. Se queste cose fossero state diverse, avremmo tra le mani un piccolo gioiellino apprezzato da fan e critica.

Invece come per buona parte dei lavori di Jean Rollin, ci troviamo alle prese con un film che deve fare i conti con la realtà e con una serie di sfortune. Ma “Killing Car” o “La femme dangereuse” anche così è forte di una storia con un fondo interessante, un po’ misteriosa e un po’ onirica. Una storia alla Rollin per intenderci.

Tiki Tsang modella australiana in cerca di fortuna in Francia è...

Read More

Delitto Passionale

Delitto Passionale


Sai un omicida non è quasi mai una persona del tutto normale.

Ci piacerebbe evitare di ripetere per l’ennesima volta che negli anni novanta si era persa la mano per il cinema di genere. Ma è l’unica cosa che descrive con precisione quest’ultimo film di Flavio Mogherini, (padre di Federica per la cronaca) regista, autore, scenografo di grande esperienza e bravura che s’imbarca in un giallo, poco più interessante di una fiction.
Ambientazione suggestiva, siamo a Sofia, cast di spessore (Testi, Bolkan), trama con buone intenzioni ma realizzazione che annulla tutte le cose positive, portandoci in una storia lenta e noiosa.

Milena, chiamata anche Sonia (Anna Maria Petrova) moglie di un noto impresario teatrale viene uccisa in una camera di hotel a Sofia dopo av...

Read More

Indagine su un delitto perfetto

Indagine su un

delitto perfetto


Ecco, questo è il momento di colpirlo. Nessun uomo, per quanto sospettoso può diffidare della donna con la quale sta facendo l’amore, nell’attimo che precede l’orgasmo

Una partenza esplosiva, nel vero senso della parola, con Sir.Ronald presidente di una potente corporation che parte da Londra con il suo aereo privato ed esplode in volo. Partenza interessante con una parata di grandi interpreti: Adolfo Celi, Leonard Mann, Alida Valli, Paul Muller, Janet Agren, Joseph Cotten e Gloria Guida (che esce nuda dalla doccia).

Dieci minuti che rappresentano un ottimo inizio per quello che sembra essere un interessante thriller/giallo in cui tutti puntano alla poltrona della suddetta multinazionale...

Read More

Un bianco vestito per Marialé

Un bianco vestito

per Marialé



Non puoi credere che lei ti ami. Le abbiamo offerto esemplari d’uomo che con l’amore non hanno niente da spartire

Forse una delle morti più grottesche del cinema. Due amanti in un prato. Il marito che li scopre e fa fuoco e poi si spara. Davanti alla figlioletta. L’amante, interpretato da Gianni Dei, totalmente nudo, vola in aria come se fosse stato colpito da un bazooka.

Inizia così “Un bianco vestito per Marialé” di Romano Scavolini più noto per lo splatter “Nightmare” del 1981. Qui nel 1972 è alle prese con un thriller che segue la moda dell’epoca, entrando nel genere gotico e nella scia di Bava/Argento.
Scavolini non è niente male, sia dietro la macchina da presa sia alla fotografia e sebbene le atmosfere non siano di certo inno...

Read More

Blood Mania

Blood Mania


We cannot be responsible if you never sleep again!

Quelle belle sorprese che ci piacciono tanto. Tipo quando guardi un film che ha un pessimo titolo come “Blood Mania”, con un regista subentrato all’ultimo e non hai grandi speranze, ma alla fine ti accorgi che sei di fronte a un “B movie” più che dignitoso.

Le sorprese però piacciono di meno a Victoria Waterman che dà di matto quando le viene detto che suo padre le ha lasciato solo la casa. E nient’altro. Diventa isterica, impazzisce e poi perde la testa, perché lei a quell’eredità ci teneva parecchio e tra l’altro ha pure ammazzato il vecchio e disabile padre provocandogli un infarto e dandogli un sorriso alla Joker.

Beh che i soldi le facessero comodo era vero, ma lo erano soprattutto per dissetare la su...

Read More

Hounds of Love

Hounds of Love


I’ll tell you what. How about… you and I… go in there right now and show her who’s running the show? Come on, Evie. That’s why she’s here. Let’s make the most of her. Together. Like we always do…


Sembra un argomento che stuzzica la fantasia di sceneggiatori e registi australiani, quello degli omicidi che hanno colpito la società locale. Film che ripropongono gli avvenimenti o che dichiarano di ispirarsi a brutali fatti di cronaca. “Wolf Creek” del 2005, con un sequel e una serie TV, “Snowtown” del 2011 e anche “Hounds of love”. Un fatto che qualcuno non vede di buon occhio, dal punto di vista del rispetto delle vittime e del rischio di mitizzare la figura dei carnefici.

Nel caso di “Hounds of love” l’esordiente autore e regista Ben Young dichiara, per...

Read More

El Bar

El Bar

Pedir un café puede costarte la vida”

Dopo aver visto questo film, non sono più entrato in un bar perché ho paura di finire in una storia come questa. E cioè una vicenda che esaspera gli isterismi moderni, le paure, i dubbi, la mancanza di fiducia nelle istituzioni e la deviazione delle stesse.

Quel genio di Alex De La Iglesia ancora una volta mostra la sua straordinaria capacità di saper leggere la società del momento, di triturarla in maniera feroce e di riderci su, inserendo il tutto in un ambiente surreale tra horror e thriller. Si può dire che abbia scritto la sceneggiatura, con il fido Jorge Guerricaechevarría, quando sul suo comodino c’era “And Then There Were None” o comunque con bene a mente la struttura de la “Camera chiusa”...

Read More