Uschi Digard tagged posts

Cherry, Harry & Raquel!

Cherry, Harry

& Raquel!


Cherry and Raquel. Byproducts of our society, pretty toys to play with, superficial in their makeup but so necessary to our way of life

Difficile dire quale sia il film più folle del nostro Russ Meyer ma “Cherry, Harry & Raquel!” meriterebbe un posto molto in alto in questa speciale classifica.
Perché la storia non è chiara, perché ci sono continui e gustosi inserti veloci e perché tutto si svolge a grande velocità tra tette (ci mancherebbe), deserto e sangue. E soprattutto perché il nostro inizia con un messaggio a favore della libertà di pensiero, contro la censura che ha massacrato il suo “Vixen!” e lo fa alla sua maniera: con scritte in sovraimpressione su delle tette (ci mancherebbe).

Russ Meyer d’altronde è così, un folle amante delle magg...

Read More

Cries of Ecstasy Blows Of Death

Cries of Ecstasy

Blows Of Death

 

Colti da uno scoraggiamento mai visto, ammettiamo che verso metà film, stavamo per staccare e chiudere. Inguardabile questo post-nuke, fatto di igloo di plastica trasparenti (non male come oggetto a dire il vero), ambientato in un deserto vicino a una pipeline e costruito attorno a numerose scene di sesso e a meno numerose scene di violenza. Tremendo. Noioso. Senza una vera trama.
Un film che si apre con una scena di stupro e omicidio ai danni di due ragazze, perpetuato da due tizi su una moto da cross. Se l’inizio già la dice lunga i minuti subito dopo, i tanti minuti, non sono da meno, con la prima e lunghissima scena di sesso soft-core. E così via.
Sesso, violenza, deserto e un’aria irrespirabile, sembrano le cose che rimangono della terra dopo l’...

Read More

Below The Belt

Below The Belt



A Penetrating Look Into the Sordid World of Bruises and Broads!

È da masochisti guardare un film di Bethel Bucklew ma è probabilmente per colpa del nostro cervello malato che continuiamo a farci del male e a insistere sulle opere di questo oscuro regista da “Grindhouse”.
Non sempre le cose vanno male però, qualche pellicola è più o meno decente, qualche altra lo è meno, ma scorre veloce, inutile, ma veloce. Altre ancora invece ti fanno rimpiangere di essere un cinefilo. Quest’ultimo è il caso di “Below The Belt”, un film apprezzabile per sole tre cose. Due le vedremo dopo, la prima invece è il titolo, un azzeccato doppio senso con il mondo della boxe.
Che poi la boxe, sia presente solo nel titolo e in poco altro è un discorso a parte che spiega anche...

Read More

Fantasm Comes Again

Fantasm Comes Again
The softcore sensation that puts it all in!

Circa cinquantamila dollari australiani di incasso sono una ragione sufficiente per fare un sequel, deve aver pensato l’allora sconosciuto produttore e regista Anthony I. Ginnan. Così, prima di diventare un nome famoso nel cinema di genere e dell’exploitation australiani, Ginnan produce “Fantasm Comes Again” pensando che cinquantamila dollari, sempre australiani, sono anche una buona ragione per non cambiare nulla. Poco o nulla. 

Ed ecco di nuovo un film fatto a sketch, che più soft core non si può, incentrato sempre sulle fantasie sessuali. Questa volta però il tutto viene raccontato dFantasm Comes Againa due redattori di un giornale che leggono le lettere di calde avventure arrivate in redazione. Non c’è più Richard Fr...
Read More

Fantasm

Fantasm



 The Sin-Sational Cult Film Classic

Ci scuseranno le lettrici, ma questo blog è scritto da maschi e ci consentirete una battuta: per capire le donne ci vuole uno studio approfondito, ci vuole un professore dal nome minaccioso e ci vogliono esempi e teorie (molti i primi, poche le seconde). Ed ecco Jungenot A. Freud, che analizza, sminuzza, teorizza il comportamento delle donne, in una pellicola australiana del 1976.

Noi, che psicologi non siamo, ma che scriviamo di cinema, ci limitiamo invece ad analizzare il film, lasciando lo studio della mente, ancora una volta misteriosa, delle donne, a un’altra occasione. Perché chiaramente “Fantasm” non è un’opera scientifica, ma uno dei tantissimi episodi dell’epoca fatti, pensati, per mettere un po’ di donne nude e diverse s...

Read More

Gettin Into Heaven

Gettin Into

Heaven



Is Heaven a Place or a Woman?
Protagoniste di questo film sono le tette. Non in senso generico, ma quelle che accompagnano la mitica Uschi Digard. Tette, le sue, riprese quasi ogni minuto, da tutte le angolazioni e  raramente coperte da qualcosa.
La loro proprietaria svedese invece, ha una parte secondaria in questo film (giusto perché le tette da sole non potevano andare sul set) ed interpreta Heaven, personaggio che ci fa capire anche che c’è un vago (…) doppio senso nel titolo. 
La performance delle tette di Ms Digard è sicuramente d’impatto, è cosa nota, e mette in ombra la prestazione della stessa parte del corpo, sempre valida per la cronaca, delle altre due attrici che completano la parte femminile del cast (Jennie Lynn e Miles White)...
Read More

The Dicktator

The Dicktator



Viva La Revolucion!
La verifica sullo Zanichelli conferma il nostro dubbio che la parola “dittatore” non sia scritta correttamente in inglese. E sarà che abbiamo visto la pellicola, sarà che certe cose le impari per prime, ci godiamo il gioco di parole contenuto nel titolo.
Non fate subito quell’espressione da “abbiamo-già-capito-questo-film-è-l’ennesimo-capitolo-annisettanta-softcore”, perché anche se effettivamente lo è, “The Dicktator” ha un fondo niente male e alcuni spunti più che decenti.
 The Dicktator
Sì ok, la trama è molto facile ed è una scusa: in un futuro prossimo gli uomini sono stati sterilizzati per due anni. Ma a causa errore la pillola ha un effetto perenne...
Read More

The Beauties And The Beast

The Beauties

And The Beast



The Unbeliveable Erotic Adventure!

Più che una sola di “Beast”, ne abbiamo viste parecchie. Due soprattutto: il regista e lo sceneggiatore. Poi sì ok, anche gli attori. Ma è un altro discorso. Bellezze tutto sommato se ne vedono, non tantissime comunque, ma con la solita prorompente Uschi Digarg che eleva la media. Della famosa storia al quale il titolo fa evidentemente riferimento non c’è manco l’ombra.“The Beauties And The Beast” è una pellicola ingiustamente poco popolare, che sfugge e non ne capiamo il motivo, da ogni classifica di “peggior film”.

Ci piacerebbe riuscire a spiegare esattamente quello che succede nella storia diretta da Ray Nadeau, ma sebbene l’abbiamo visto per ben due volte, per capirci qualche cosa, ci sfuggono diver...

Read More

The Black Gestapo

The Black Gestapo


the new master race

Qui abbiamo uno sberleffo a Hitler che sicuramente ben pochi film possono vantare. Al di là del titolo: un breve spezzone di un filmato del Terzo Reich, appiccicato a una musichetta funky da ghetto. Incredibile!
Incredibile sì, come tutto il trash che segue e che da vita a questo “The Black Gestapo”, un blaxploitation talmente assurdo e insensato da risultare divertentissimo e irresistibile.

Lee Frost è il regista che dirige questa pellicola del 1975 in cui tutto sembra improvvisato o quasi. Trama e recitazione inclusa. Un film che per sopperire alle mancanze narrative, butta qua e là qualche scena di sesso o come minimo di nudo. Tanto per accendere l’interesse.The Black Gestapo

I personaggi incarnano a meraviglia i canoni della parodia dei film anni sett...

Read More

Ilsa, Harem Keeper of the Oil Sheiks

Ilsa, Harem Keeper

of the Oil Sheiks

 Ilsa’s back! …More fierce than ever! With brutal fury she enslaved an empire and shocked the world!

Dopo l’immenso successo di “Ilsa She Wolf Of SS” la cattivissima bionda tettona di certo non poteva morire. E allora in qualche modo fugge dal lager nazista di cui era a capo e si rifugia in un paese del medio oriente.

Il leader di questa nazione è l’oligarca El Sharif, potente uomo d’affari, il cui unico interesse è quello di gestire un grande harem. Per fortuna che siamo nel 1976, in tempi non sospetti, perchè altrimenti El Sharif poteva passare per una parodia di un famoso politico italiano. Ma questo è un altro discorso.

L’incontro tra una perversa carceriera e un perverso maniaco sessuale genera una serie di situazioni che sono al centro ...

Read More