William Castle tagged posts

Strait-Jacket

Strait-Jacket

HER HUSBAND…HER ROOM… ……AND ANOTHER WOMAN

Parlare del pathos di un thriller film uscito cinquantadue anni fa non è facile, se consideriamo la quantità di pellicole e di storie che sono arrivate dopo. E quindi “Strait-Jacket” appare all’uomo moderno come una storia facile da intuire già dopo pochissimi minuti. A ciò va aggiunta la presenza di Robert Bloch, autore di “Psycho” e collaboratore di Hitchcock, che, sempre all’uomo moderno, fa pensare a un possibile sviluppo.

Per parlare dell’efficacia di questa storia scritta da Robert Bloch e da William Castle, bisognerebbe andare indietro nel tempo o quantomeno leggere vecchie recensioni. Siccome la prima ipotesi non sembra ancora possibile, ci affidiamo alle vecchie opinioni. E dobbiamo dire che “Strait-Jac...

Read More

The Old Dark House

The Old Dark House



The murder mistery with a difference: you die laughing

Dopo la gita fuori porta, il buon vecchio William Castle torna a casa. In una casa stregata, naturalmente, con nuovi amici e una vecchia idea. I nuovi amici sono rappresentati dalla “Hammer Film” che con William Castle e la “Columbia Pictures” producono il remake di un omonimo film del 1932. 

L’impresa è molto ambiziosa, perché l’originale ispirato alla storia “Benighted” di J.B. Priestley vanta la regia del mitico James Whale e ha come protagonista l’immenso Boris Karloff ma soprattutto i due avevano da poco creato e dato vita a “Frankenstein”. Ma nonostante questi due mostri il film non ottiene un grande successo negli Stati Uniti ma è molto apprezzato in Gran Bretagna.

Ed è forse per...

Read More

13 Frightened Girls!

13 Frightened

Girls!



The big fright! The eerie sight!

Senza fantasmi o piani diabolici ci divertiamo meno. E ancor meno se siamo alle prese con una storia da teenager, che può quasi sembrare un film della Disney. Ma dobbiamo dire e lo sottolineiamo più volte, che William Castle mostra anche in questo caso di essere un grande regista.
“13 Frightened Girls!” così intitolato per evidenti motivi commerciali (vedi “13 Ghosts”) è una pellicola a colori tra la parodia dei film di spionaggio, il thriller e la commedia adolescenziale.

Noto anche come “Candy Web” ha diverse versioni, tutte visibili nel bel DVD di “The William Castle Film Collection”, a seconda del mercato cui era destinato...

Read More

Zotz!

Zotz!

An absent-minded professor discovers a super-secret that will give you the greatest lift since love!

La signorina con la torcia della Columbia Pictures importunata da William Castle, non può far altro che chiedere “Zotz? Che cosa è Zotz?”. Semplicemente è la magia delle parole, che fa parlare il simbolo della casa di produzione e scatena gli eventi in questo film del 1962.
Una parola magica che allontana William Castle dai suoi amatissimi fantasmi e dalle case maledette, lanciandolo in una commedia fantasy. Un cambio di genere che però non fa male al regista americano che crea una gradevole pellicola, stilisticamente bella da vedere e con una storia interessante.

Tra la solita eleganza nei modi, un impianto narrativo al limite del teatrale e sferzate di comicità582-zotz2 vediamo ...

Read More

Homicidal

 
Homicidal

SPECIAL “FRIGHT BREAK” * There will be a special FRIGHT BREAK during the showing of “Homicidal.” Can you heart stand the challenge when the clock starts the COUNTDOWN!

Lo dice anche William Castle nella sua solita introduzione alla Hitchcock, dopo fantasmi, mostri e case maledette è giunto il momento di una storia più normale. Beh…normale, si fa per dire, perché questa storia racconta di persone che compiono omicidi di un piano diabolico e di un segreto sconcertante.
Più che un cambio totale poi, è un ritorno alle origini, al primo film indipendente cioè a “Macabre”. Qui però Castle rimuove anche le ultime caratteristiche che potrebbero far pensare a un horror (vedi titolo e manifesto), per lanciarsi in un lavoro molto alla Hitchcock.

E sta qui il problema, ne...

Read More

13 Ghosts

13 Ghosts
 

I fantasmi sono in mezzo a noi. Da sempre. Conviviamo con loro, leggiamo storie, guardiamo film e opere in generale a loro dedicate, senza contare strane cose che ci accadono (cos’è quel rumore che state sentendo adesso?).

13 Times the Thrills! 13 Times the Chills! 13 Times the Fun!

Eppure nel 2014 ci troviamo a esaltare un film sull’argomento, nemmeno un film recente, ma uno del 1963, che per di più è ambientato in una casa maledetta e ha come sfondo le solite bieche mire dell’essere umano.
No, niente di nuovo. Nemmeno per l’epoca. Eppure quel gran genio di William Castle riesce come il solito a rielaborare in maniera convincente storie già sentite, modificandole, ingrandendole e soprattutto contaminandole con le sue idee geniali.
Così “13 Ghosts”, sebbe...
Read More

Mr.Sardonicus

Mr.Sardonicus
Mr.Sardonicus

 

A man of evil… with a face that could stop a heart!

Provare pietà o non provarla per nulla nei confronti di Marek Toleslawski? Un personaggio spregevole quanto basta, ma al quale va riconosciuta una certa autoironia perché decide, a un certo punto della sua vita, di farsi chiamare Mr.Sardonicus, per ovvi motivi che vedremo in seguito.
Prima però c’è da dire che questo è un elegante e furbo horror di William Castle del 1961. Una storia in vecchio stile, grottesca, ben strutturata e tratta dal racconto “Sardonicus” di Ray Russel pubblicato su “Playboy” e del quale Castle non solo compra i diritti, ma ingaggia l’autore per scrivere la sceneggiatura.
La struttura segue un percorso sicuro, che non poteva non piacere al pubblico...

Read More

The Tingler

The Tingler



I feel obligated to warn you that some of the sensations— some of the physical reactions which the actors on the screen will feel— will also be experienced, for the first time in motion picture history, by certain members of this audience

La paura non è solo un’intensa emozione. È anche un’energia che nasce dal brivido che scuote la colonna vertebrale nel momento del terrore. È anche un qualcosa di concreto, generato da questa esplosione. Così da “tingle” traducibile come fremito, brivido, a “tingler” l’essere spaventoso che nasce dal cervello e che esce dalla colonna vertebrale. Riassumendo è una cosa che trapassa lo schermo e colpisce direttamente gli spettatori. Naturalmente secondo la magnifica immaginazione di William Castle.

Gli spettatori d...
Read More

Macabre

Macabre



So Terrifyng We have To Insure Your Life!

Con William Castle andiamo sul sicuro e siamo pure assicurati. Una bella trama, la giusta tensione, il colpo di scena e il cuore di chi all’epoca andava al cinema. 

Infarto, solo per l’infarto, il geniale William nel suo primo film indipendente assicura il pubblico ai Lloyd’s di Londra e ogni tanto mette un’ambulanza e del personale medico finto, all’uscita del cinema. È solo l’inizio dei suoi famosi “gimmicks” che già da “House On Haunted Hills”, come abbiamo visto, diventano più appariscenti. 
Il film invece “non è solo l’inizio di… ”, ma è una pellicola che ha i giusti connotati per essere considerata un bel capitolo di cinema...
Read More

House On Haunted Hill

House On Haunted Hill

 First Film With the Amazing New Wonder EMERGO: The Thrills Fly Right Into The Audience!

Per una volta seguiamo la logica e iniziamo a parlare di questa casa dalle fondamenta, anzi, dalla terra sulla quale è stata costruita. Abbiamo innanzitutto William Schloss, un ragazzino ebreo di New York che rimane orfano a undici anni. Due anni dopo sa già cosa fare nella vita e lo capisce vedendo ripetutamente Bela Lugosi a Broadway nel suo ruolo più celebre. William ha quasi un’ossessione per l’attore ungherese che riesce a incontrare e tra l’altro lo convince a suggerirlo alla compagnia teatrale.

A quindici anni, William Schloss lascia la scuola e lavora in vari ruoli, più tecnici che altro, nei teatri di Broadway. Poi anni dopo, convince Orson Welles ad affit...

Read More