Le notti erotiche dei morti viventi

Le notti erotiche

dei morti viventi


vieni ti farò felice

Vendetta, astuzia commerciale o semplice follia. In ogni modo uno dei film più trash e più leggendari del grande Joe D’Amato. “Le notti erotiche dei morti viventi”. Insana e originale commistione tra l’horror e l’erotismo arriva nel 1980, in un periodo in cui il buon regista romano è nel pieno del suo “periodo esotico” e nel pieno di un uragano di film che escono nello stretto giro di tempo (“Orgasmo Nero”, “Porno Holocaust”, “Hard Sensation”, “Porno Esotic Love” e “Paradiso Blu”).

Forse un po’ offeso per essere stato escluso dalla regia di “Zombi 2”, D’Amato si ritrova tra le mani un copione scritto da un certo Tom Salina, che altri non è che il fido George Eastman. È una storia puramente horror, alla quale viene aggiunta in seguito, per motivi commerciali, un’ampia dose di erotismo. La follia poi di un regista che non si è mai posto problemi o limiti, crea quello che è un film dannatamente trash, inguardabile se vogliamo, ma allo stesso tempo molto curioso e soprattutto leggendario.

Dobbiamo dirlo con onestà e subito, qui tutto è fatto malissimo. Una trama esile, molte scene erotiche più che gratuite, tanta violenza e una realizzazione da cinema casalingo inevitabile, quanto prevedile (ottime le scene in notturna girate col sole…).
Però c’è un qualcosa che alla fine ti fa apprezzare qu
esta pellicola e non è la bellezza di Laura Gemser o di Dirce Funari, o almeno non è solo quella, ma è anche questa formula, sesso\zombie\violenza, presentata con una certa sfacciataggine, che conquista lo spettatore. D’Amato e soci hanno conquistato negli anni quello status d’intoccabili miti del cinema genere, giustamente tra l’altro e allora va detto: “Le notti erotiche dei morti viventi” è un film imperdibile!.

La storia ha come centro logistico, l’isola del Gatto. Un piccolo frammento di terra parte di un minuscolo arcipelago. È abitata solo da un gatto, da un vecchio e da sua nipote. Le leggende narrano che sia infestata di zombie. Qualcuno di questi ogni tanto riesce a raggiungere a nuoto le altre isole e a portare terrore. Una multinazionale acquista l’isola e manda per un sopralluogo John Wilson, personaggio che sta tra il cumenda e lo yuppie e che spende tutti i soldi in prostitute.
Wilson ingaggia O’Hara, un lupo di mare che porta a spasso i turisti tra le isole, si diverte con le turiste e non disdegna pure lui le prostitute. Al duo si aggiunge Fiona, ragazza trovata e ingaggiata in hotel. Il trio parte per l’isola e ovviamente se la vedrà brutta con i suoi abitanti.

Brutto quanto vogliamo, gli va riconosciuto però, che gli zombie che vagano per tutto il film, (razza marcescente), sono comunque credibili e ben ricostruiti e naturalmente le scene cult che D’Amato ci regala sono tantissime. Una su tutti è quella dell’evirazione a seguito fellatio, anticipata da una promessa “Vieni…ti farò felice”. Un momento che riassume in pieno tutta la pellicola. Violenta. Erotica. Horror. E soprattutto trash.

Il cast è composto da fedelissimi di Joe D’Amato. George Eastman, pseudonimo di Luigi Montefiori, interpreta la guida O’Hara. Laura Gemser, la nipote del vecchio dell’isola (autrice dell’evirazione) è passata alla storia per aver legato la sua immagine all’eroina Emanuelle, protagonista della serie “Emanuelle Nera” per la quale Joe D’Amato ha girato diversi episodi. Dirce Funari è l’altra bella del cast. Bella attrice italiana, ha interpretato diverse parti di spalla in film comici e soprattutto in film erotici. Qui D’Amato l’avrebbe voluta anche come interprete di scene hard, ma lei ha negato il consenso, lasciando il compito alle classiche controfigure. Chiudono il cast il baffuto Mark Shanon, attore porno italiano, visto anche in pessimi filmacci non prettamente hard (tipo “Le Porno Killers”) e Lucia Ramirez scoperta da D’Amato e interprete di tutti i suoi film di questo periodo senza esclusioni di scene.

english2

Scheda Tecnica
Titolo Originale: Le Notti Erotiche Dei Morti Viventi
Nazione: Italia
Anno di Uscita: 1980
Durata: 112 (uncut version)
Regista: Joe D’Amato
Cast: George Eastman, Dirce Funari, Laura Gemser, Mark Shannon
Casa di Produzione: Stefano Film

 

 

 

 

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.